Spacciava eroina e cocaina nel bosco, patteggia 2 anni e 8 mesi

Un 21enne marocchino arrestato, dopo un tentativo di fuga, dai carabinieri di Pontedellolio. Con la droga sequestrata si potevano ottenere 200 dosi

(Repertorio)

Aveva cercato di fuggire buttando via coca ed eroina, ma i carabinieri erano riusciti recuperare la droga e ad ammanettarlo. Ha patteggiato la pena di due anni e 8 mesi di reclusione, oltre a 4mila euro di multa, 21enne marocchino senza fissa dimora, arrestato dai carabinieri di Pontedellolio il 22 febbraio.

Il pubblico ministero Antonio Colonna ha accettato la richiesta di patteggiamento avanzata dal difensore del marocchino e il giudice Laura Pietrasanta ha definito la sentenza.

Il 21enne era stato fermato dopo un breve inseguimento nei boschi di Diolo, a Lugagnano. I militari lo avevano visto uscire da un bosco e avvicinarsi a un’auto in attesa. Lui se ne era accorto ed era scappato a piedi, cercando di disfarsi delle dosi. Ammanettato e portato in caserma, gli venivano trovati addosso 30 grammi tra eroina e cocaina. La quantità di droga avrebbe consentito di preparare oltre 200 dosi. In tasca, poi, il giovane immigrato aveva 225 euro, presumibilmente il guadagno di vendite precedenti. Non solo, il 21enne era attrezzato per lo spaccio, avendo con sé il materiale per confezionare le dosi sul posto: un bilancino di precisione e rotoli di pellicola trasparente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento