menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

«Sto andando in Marocco». Fermato con l'auto stracarica e multato

Un extracomunitario bloccato dai una pattuglia dei carabinieri alle porte di Castelsangiovanni

L'auto fermata dai carabinieri

Biciclette, passeggini, panettoni, un materasso, una sedia a rotelle e tanto altro ancora. Forse anche un mobile. Tutto sul tettuccio dell’auto. Destinazione? Marocco. 
Non è passata di certo inosservata l’auto che la sera del 20 gennaio una pattuglia di carabinieri della Compagnia di Piacenza ha fermato a Castelsangiovanni. Si tratta di una Volkswagen Golf che non poteva certo non essere notata già da lontano, visto che aveva un carico di tutto rispetto legato alla bell’e maglio sul tettuccio. Un peso non indifferente che, oltre a schiacciare a terra le quattro ruote della vettura, ne rendeva sicuramente assai pericolosa la guida, creando un pericolo alla circolazione e agli altri automobilisti. «Sto andando in Marocco» avrebbe spiegato con tutta tranquillità il conducente, un nordafricano, quando è stato fermato dalla pattuglia alle porte di Castello, vicino al casello dell'A21, davanti gli sguardi attoniti dei tanti automobilisti di passaggio in quel momento e che hanno assistito alla scena. Per l’immigrato, ovviamente, una multa salata e la diffida a proseguire oltre il suo viaggio con tutta quella roba caricata sull’auto.

auto carica castello 02-2

Potrebbe interessarti

Commenti (16)

  • Probabilmente quello che si è cercato di far capire è che se la stessa cosa fosse stata fatta da un italiano (...mi spiace sentire nel 2016 rimembranze su viaggi migratori di "terroni" di 60 anni fa...) non avrebbe avuto lo stesso effetto nei commenti scritti. Non si può arrivare con un balzo così rapido a parlare di integrazione sociale e quant'altro per una multa per un'auto sovraccarica...

  • Non è che possiamo semplicemente commentare che il soggetto in questione è un pò pirla? Dobbiamo scomodare gli scontri di civiltà? Nelle cose ci vuoi sempre la giusta misura, cosa che il genio in questione non ha certo avuto, quindi diamo al fatto l'iportanza che ha.

  • Ottimo direi! Da oggi ci saranno meno disoccupati, meno furti, meno tentativi di stupri e meno spaccio di gogaina... di quest' ultima non è che me ne importa assai.... Cmq ste cose gia si vedevano negli anni 70/80 quando i nostri meridionali facevano ritorno alla terra natia....

  • E questi dovrebbero essere le nostre risorse? Coloro che dovremmo preoccuparci d'integrare? Ma per favore.....60 anni fa nemmeno i terroni viaggiavano in quel modo e per molto meno si prendevano a sberleffi....invece a questi signorini dovremmo concedere tutto e di più senza nemmeno fiatare....quelli che prendono le loro difese sarebbe meglio che si dessero una registrata al cervello...(se lo hanno).

    • Dove hai letto che non bisognerebbe concedere tutto e senza nemmeno fiatare? L'ho scritto io? L'ha scritto qualcun'altro che ha ancora la capacità di non generalizzare in base alla provenienza geografica o alla religione o all'orientamento sessuale? Io dico che va multato, per quanto prevede il codice della strada. Punto. Tanto che sia marocchino come del sasso.. mi cambia niente se mi tira sotto un magrebino o un piacentino. Tirare in ballo lo scontro di civiltà per un estremo sovraccarico di una macchina è da subnormali. Ma del resto voi siete anche quelli del "corso di arabo per arabi" (che non so dove l'abbiate letto... se non nel comunicato di quei geni di Tassi e di Pisani....). Collegare il cervello e scollegare le generalizzazioni forse non sarebbe male... (una volta collegato potete anche dargli una registrata)

  • Non do dameint a un Luc parche le Luc dabon

    • sei il centododicesimo che fa questa penosa battuta... Se, a quanto dicono, l'ironia è sintomo di intelligenza... a sum mis mèl abota chi deitar...

  • Le peculiarità delle risorse. Il tovaglione una ne fa e 100 ne pensa

  • da non credere

  • C'era ancora un po' di spazio...sul cofano..

  • Fiiiiiiiiiiischiiiiii questa sì che è una notizia da prima pagina. Un co*******azzo stracarica la macchina e merita la notiziona. Siamo alle comiche.

  • Non ho parole e nonostante tutto ci vogliono convincere che questi ci arricchiscono culturalmente

    • ma ti rendi conto di quanto è ******* il tuo commento? Questi chi? quelli che vanno con il mezzo in sovraccarico? i maschi adulti? I padri di famiglia? I marocchini? ma questi chi? Un po' come dicessi "e poi ci vogliono commentare che questi hanno un minimo di sale in zucca" (intendendo gli italiani e leggendo i commenti medi sul il piacenza... .mah...)

      • Sono sempre più esterrefatto di fronte ai tuoi commenti. Mi piacerebbe davvero sapere chi sei. Ti pagano per queste continue difese d'ufficio? O ti sentì bene così, ignorando lo scontro di civiltà che sta cominciando e che purtroppo porterà disastri nella vita di tutti? Il bello deve ancora venire...

        • Scontro di Civiltà per un @#?*%$azzo che sovraccarica la macchina... ma ti rendi conto di cosa scrivete? Quindi quando un camionista siciliano gira col camion in sovraccarico cosa scrivete... guerra civile? Alle cozze...

      • Bèl i tò ad cumeint!

Più letti della settimana

  • Incidenti stradali

    Si schianta in auto mentre torna da allenamento, muore atleta 18enne

  • Incidenti stradali

    Incastrato nel furgone dopo il tamponamento, grave un uomo

  • Incidenti stradali

    Via Gorra, sbanda con l'auto e si ribalta in mezzo alla strada

  • Cronaca

    Calci e grida contro la caserma dei Pontieri, giovane finisce all'ospedale

Torna su