Tenta di avvelenare il marito con il detersivo, denunciata

La moglie ha ammesso di non accettare la decisione presa dal coniuge di separarsi e di aver volontariamente inquinato l’acqua minerale di una bottiglia presente in casa con il detersivo da bucato. L'uomo dopo le cure è stato dimesso e sta bene. E' accaduto a Bobbio

Immagine di repertorio

Nel pomeriggio del 23 maggio i carabinieri della stazione di Bobbio sono intervenuti su richiesta di personale del servizio 118 perché all’ospedale di Bobbio, si era presentato un 62enne piacentino con chiari sintomi da avvelenamento. L’uomo, che lamentava bruciore allo stomaco e forte nausea, aveva ingerito dell’acqua minerale da una comune bottiglia presente in casa avvertendo immediatamente uno strano e disgustoso sapore. I successivi accertamenti effettuati dai militari, sulla scorta delle indicazioni fornite dal malcapitato, hanno permesso loro di ricostruire la vicenda che inizialmente si presentava come un apparente incidente domestico o, al massimo, come un caso di alterazione alimentare. In realtà, i militari dell’Arma hanno appurato che il 62enne viveva un momento di forte crisi coniugale che la moglie 59enne non accettava e verso il quale già negli scorsi giorni aveva mostrato chiari segni di insofferenza. E così la donna, messa alle strette dai carabinieri, ha ammesso di non accettare la decisione presa dal coniuge di separarsi e di aver volontariamente inquinato l’acqua minerale contenuta in una  bottiglia presente in casacon del detersivo per il bucato. Per la moglie è scattata dunque la denuncia per lesioni personali aggravate con mezzo venefico ai danni del coniuge convivente ed un provvedimento d’urgenza di allontanamento dalla casa familiare. L’uomo, dopo le cure del caso, è stato dimesso in tarda mattinata dall’ospedale di Bobbio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento