Tentano il colpo al Piacenza Rugby Club, il vicepresidente: «Grazie a Metronotte e Arma»

I due nella notte del 1 febbraio si sono introdotti nei locali del Piacenza Rugby Club ma hanno fatto scattare l'allarme e sono stati braccati e poi bloccati dalle guardie giurate di Metronotte Piacenza e dai carabinieri del Radiomobile

Immagine di repertorio

Due rom italiani e residenti nel Piacentino di 19 e 22 anni pluripregiudicati per furto sono stati arrestati dai carabinieri del Radiomobile per tentato furto aggravato. I due nella notte del 1 febbraio si sono introdotti nei locali del Piacenza Rugby Club ma hanno fatto scattare l'allarme e sono stati braccati e poi bloccati dalle guardie giurate di Metronotte Piacenza. I due malviventi, nonostante la neve, verso le 3 hanno forzato il bar della società sportiva in viale dell'Agricoltura, hanno rovistato all'interno ma quando sono usciti per scappare si sono ritrovati circondati: hanno provato a scappare, invano. Sono stati presi dalle guardie e dai carabinieri che nel frattempo erano arrivati sul posto. Edmondo Roda, vicepresidente della società sportiva ha scritto sul proprio profilo Facebook: «Un grazie di cuore agli uomini di Metronotte Piacenza e all'Arma dei carabinieri per il pronto ed efficace intervento. La nostra società a partire dall'estate scorsa è stata vittima di sette incursioni con furti e danneggiamenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Dino De Simone non si trova, le ricerche proseguono senza sosta

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento