Da oggi anche il test antidroga per chi guida l'auto

Avviati in fase sperimentale dalla Polstrada di Piacenza, insieme a Finanza e Anpas, una serie di controlli che prevedono, oltre all'etilometro, l'impiego di un tampone rapido per accertare la presenza di droga nel sangue

Il personale sanitario di polizia e Anpas con il test antidroga

Oltre a chi guida in stato di ebbrezza, da oggi è messo in guardia anche chi conduce un veicolo dopo aver assunto sostanze stupefacenti. La polizia stradale di Piacenza infatti ha iniziato un nuovo servizio, ancora in fase sperimentale, utilizzando un test rapido che consente, in maniera non invasiva, di sottoporre il guidatore a uno screening immediato per quanto riguarda la presenza di stupefacenti nel sangue. Esattamente come avviene, già da anni, per la guida in stato di ebbrezza grazie all'impiego del precursore prima, e dell'etilometro in una seconda fase. Nella notte di domenica 10 giugno, la polizia stradale ha quindi effettuato diversi servizi su alcune delle principali vie della città, con la collaborazione della Guardia di finanza e dell'Anpas.I posti di controllo sono stati effettuati su alcune delle strade di maggiore traffico all'orario di uscita dalle discoteche e di chiusura dei locali notturni, impiegando mezzi e uomini fino all'alba.

Il servizio, oltre che da tre pattuglie della Polsrada di Piacenza con la comandante Mabj Bosco, ha visto la collaborazione dell'unità cinofila antidroga della Guardia di finanza di Piacenza, il pastore tedesco Papet insieme al suo conduttore. A supportare il servizio, anche un'ambulanza dell'Anpas di Piacenza con personale medico e volontario, coordinato da Paolo Rebecchi di Anpas. Inoltre era presente anche un infermiere della Polizia di Stato in servizio alla scuola allievi agenti di viale Malta.Il bilancio è di una decina di patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza e di una denuncia per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti (con ritiro della patente) come previsto dall'articolo 187 del Codice della strada. Una cinquantina le auto fermate ai posti di controllo.

«Quando vengono effettuati questi servizi - viene spiegato - il conducente viene inviato dagli agenti a soffiare dentro il precursore che, se dà esito positivo, permette poi la seconda prova con l'etilometro per certificare il tasso alcolemico nel sangue. Parallelamente, l'infermiere e il medico osservano la presenza di alcuni sintomi tipici di chi assume stupefacenti, dopodiché viene proposto di sottoporsi, a bordo dell'ambulanza, al tampone antidroga: un metodo non invasivo che rileva le tracce nella saliva e nel sudore. Nel caso il conducente non accetti di sottoporsi al test, che dura solo pochi minuti, questo vale come rifiuto e configura quindi la violazione dell'articolo del codice della strada con tutte le conseguenze: denuncia e ritiro della patente, oltre alla multa, alla decurtazione dei punti dalla patente e all'eventuale confisca dell'auto».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (55)

  • Ci stiamo dimenticando una cosa FONDAMENTALE!! L'auto è un solo e semplice mezzo di trasporto, non è di sicuro un'arma ed troppo stupido chi ha legiferato intendendo il contrario!!! E un'altra cosa, che nessuno di voi ha ricordato che il sequestro della macchina è la + grave ca.ga.ta. che il legislatore poteva fare, è una VIOLAZIONE della proprietà privata!!! Secondo cosa e non certo per importanza, chi ha la sfortuna di trovarsi in mezzo a queste situazioni viene solitamente condannato per il massimo della pena e anche questo a mio avviso è esagerato!! In italia molti altri reati non vengono puniti come viene punito chi guida, adesso io non sono un tecnico ma solo un guidatore e vorrei che mi spigaste le motivazioni, perchè per me sono dure da digerire o semplicemente capire!! Se causo un incidente mortale (non bevendo o non drogandosi) es.l'albanese di san giorgio, quasi non vengo punito; ma se sto semplicemente andando per la mia strada e ho la sfortuna di venire fermato da un posto di blocco rischio tutto!! Ma ci rendiamo conto dell'enormità delle ca.ga.te. fatte dal legislatore!! Cioè secondo me siamo ben oltre i canoni del buon senso!! Poi si può discutere del fatto che drogarsi o ubriacarsi sia sbagliato (NULLA DA ECCEPIRE!!) ma io sto solo semplicemente valutando una legge che potrebbe toccare ciascuno di noi, e secondo me è una ca.ga.ta. E' come se io fossi a casa mia, vengono a farmi un controllo, vedono una bottiglia di vino sul tavolo e mi sequestrano la casa, che stro.nz.ata è??

    • a casa tua non metti in pericolo nessuno,al massimo dai una testata contro la porta se sei troppo ubriaco in auto,se sei alterato,sei un pericolo per gli altri,anche se,come dici te,vai per la tua strada (che non è mai deserta,converrai) e se ti beccano è giusto che ne paghi le conseguenze io davvero non capisco questa crociata,io se mi metto in auto non bevo,è così difficile da capire? è così difficile privarsi della cannetta d'ordinanza se sai che dovrai usare l'auto? e dai su,sembrate dei bambini a cui vogliono portare via il giocattolino

      • A prescindere che io non fumo le cannette ne altro (pensavo di averlo già detto) ma il mio vizietto (se così lo si può definire è bere, non credo sia un segreto); ma dato che la legge accomuna i 2 tipi di reati è per quello quando se ne parla mi permetto di intervenire, aggiungo che conosco tante persone a cui purtroppo è capitato di incappare in questo tipo di sanzione, percui nel chiacchierare le cose si vengono a sapere, anche perchè l'odioso percorso della commissione medica è identico, come pure la sospensione e l'importo del verbale. Ciò nonstante resto purtroppo convinto di quello che dico, perchè in italia DA SEMPRE si usano 2 pesi e 2 misure. Ti faccio un esempio, Lusi (margherita) ha RUBATO 20 VENTI milioni di euro è tuttora a piede libero, io fermato per un controllo (lasciamo perdere x un attimo la legge giusta o sbagliata che sia) trovato positivo HO PAGATO subito e stò tuttora pagando!! Spiegami perchè in un caso la legge è stata applicata tutta, nell'altro boh??? e ho in testa 1000 altri esempi simili ah senza contare la cosa + GRAVE!!! Il sequestro a scopo di confisca della macchina-moto, che mi fà ancora + in.caz.za.re di tutto!! segui il mio ragionamento, la macchina è mia, pagata da me coi miei soldi, come si permette lo stato di confiscarmela, credo sia una violazione di qualche diritto credo, io posso avere la patente sequestrata x 1 anno, il che non mi dovrebbe impedire tra un anno 'da sano' di poter usare nuovamente la mia macchina o sbaglio o nel frattempo di farla usare a mia moglie, figlia amico; però da buoni italiani anche in questo caso c'è la gabola, cioè se la macchina non è intestata a te (ma alla moglie, a tua madre, o al gatto) non è sequestrabile..MA attenzione attenzione c'è la sorpresa, perchè in questo caso ti aspetta il DOPPIO della pena (come è successo a me, con il camionciono della ditta) ma che caz.zo. di senso ha?!?! esempio: 0.7 nel sangue sospensione da 3 a 6 mesi multa da 1200 circa a 2000 se guidi un veicolo non intestato a te, in automatico la tua pena è 1 anno a piedi e 4000 euro di multa!! Ca.ga.ta. delle ca.ga.te. non solo arriva anche la denuncia sul posto di lavoro e rischi per giunta di essere licenziato, non è un pò troppo?? Non ho mica ammazzato nessuno sai

        • la confisca dei beni è prevista per diversi reati,non è solo per la guida in stato di (forte) ebbrezza e ribadisco:per me è un ottimo deterrente,se vuoi bere non guidi,se ti metti alla guida dopo aver bevuto metti consapevolmente a rischio la vita altrui e quindi è giusto mazzularti senza pietà

    • dunque occhio ai posti di blocco sono assetati di denari facili con la scusa della sicurezza ottenuta attraverso l'aumento degli strumenti repressivi e dalla limitazione della democrazia

      • Secondo te è meglio che ti succchino denaro o finire dentro per due mesi come fanno in America?

      • sai perchè ti capisco benissimo, a me è toccata la tua stessa esperienza personale e sò quanto è dura da digerire!!! e poi spendo un'ultima parola per le commissioni mediche che continueranno a torturarti per anni, che se fossero visite serie che servissero davvero a dimostrare la mia capacità psico-fisica accetterei come conseguenza di una legge stu.pi.da.; ma dato che si può riassumere solo in tempo e denari persi (tanto x gli esami del sangue, quanto il test del capello che per superare devi essere lindo e pinto da almeno 3 mesi) mi chiedo l'utilità di doverli fare.

  • Sono d'accordo, chi si droga non deve guidare, punto.

  • vi auguro che non vi capiti mai,ma se un giorno un vostro conosciente o parente fosse ucciso o rovinato(in questo caso veramente,magari su una sedia a rotelle per tutta la vita) da un'ubriaco o drogato,forse cambiereste idea. certo ci sono altre categorie che andrebbero controllate,tipo chirurghi che sniffano prima di un'intervento,però da qualche parte bisogna pure iniziare. fatti beccare in america mentre guidi drogato o ubriaco, VAI SUBITO IN GALERA