sabato, 26 luglio 24℃

Completamente ubriaco insulta i poliziotti e dà in escandescenza in questura

Ha rimediato due sanzioni per ubriachezza in poche ore. Protagonista della nottata ad alto tasso alcolico è stato un ecuadoriano di 36 anni. Ferito in una rissa ha dato in escandescenza in questura

Redazione 16 agosto 2012
6

Ha rimediato due sanzioni per ubriachezza in poche ore. Protagonista della nottata ad alto tasso alcolico è stato un ecuadoriano di 36 anni. Una nottata di Ferragosto all'insegna dell'ubriachezza, della maleducazione e dell'arroganza. L'uomo era stato, secondo le sue dichiarazioni, coinvolto in una rissa tra via Roma e via Tibini dove, a suo dire, un connazionale lo aveva colpito al volto.

Gli agenti di una volante lo avevano trovato sanguinante e visibilmente ubriaco, non in grado di dare una versione chiara di ciò che era accaduto. Portato al pronto soccorso era stato medicato, mentre per lui scattava una prima sanzione per ubriachezza (di 102 euro). Uscito dall'ospedale, l'uomo, che non aveva ancora smaltito la sbornia, è andato in questura.

Annuncio promozionale

Anziché suonare e attendere, il 36 insisteva nel pigiare il campanello, prendeva a calci il cancello di ingresso e urlava contro i poliziotti. Entrato in questura pronunciava frasi senza senso contro gli agenti, diceva parolacce e arrivava anche all'insulto. Il risultato di questo comportamento era un'altra sanzione per ubriachezza e l'allontanamento dalla questura.

6 Commenti

Feed
  • Avatar di Al Buslaner

    Al Buslaner Dimenticavo:la piu' grande comunita' di ecuadoriani in Italia, dopo Genova, e' a............... Piacenza. Occiu..........

    il 20 agosto del 2012
  • Avatar di Al Buslaner

    Al Buslaner Vi offro un ulteriore spunto di riflessione su questi bei soggetti:
    Genova - Ucciso alla fermata del bus in via Buozzi , dopo una serata alla disco-Estrella, a Dinegro. Una rissa, calci e pugni anche quando era a terra dopo avere probabilmente battuto violentemente la testa sul marciapiede. Una morte e un’accusa di omicidio che coinvolge due giovani poco più che ventenni. La vittima è il figlio, nato a Genova, di una coppia di origine ecuadoriana residente in città da oltre vent’anni. L’omicida un ragazzo di origine ecuadoriana emigrato a Genova anni fa. Uno spaccato dell’emigrazione a Genova con l’emergere delle difficoltà anche per quella di seconda generazione. Nata e consolidata sotto la Lanterna.

    il 20 agosto del 2012
  • Avatar di Al Buslaner

    Al Buslaner Per chi non lo sapesse, a Piacenza esiste la seconda comunita' di ecuadoriani dopo, ahime', genova. Una persona che lavora ( se cosi' si puo' dire) per una ditta italiana statale produttrice di energia eletterica mi ha raccontato che la stessa ha vinto, anni fa, un mega appalto per la costruzione di centrali in ecuador. il governo locale ha dato il suo assenso, a patto che i cittadini dell'ecuador fossero facilitati nell'emigrazione in Italia. Detto fatto, tale paese ha siglato un accordo con lo stato italiano, e adesso dispone di quote privilegiate e i cittadini di tale paese hanno anche facilitazioni a livello burocratico.

    il 16 agosto del 2012
  • Avatar di Charles Bronson

    Charles Bronson Un premio al tizio che gli ha dato un pugno sul grugno....

    il 16 agosto del 2012
  • Avatar di Faelelpam

    Faelelpam Altra sanzione e allontanamento dalla questura...in altri stati l'avrebbero portato alla frontiera!!! Qui si parla tanto ma i fatti sono che viviamo in un paese di pretoni e quaquaraqua. Aivoglia lamentarsi!!!

    il 16 agosto del 2012
    • Avatar di Faelelpam

      Faelelpam Politici e preti sono i primi responsabili!!!

      il 16 agosto del 2012