Università Cattolica, il master in Enologia festeggia dieci anni di successi

Il ranking Eduniversal Best Master americano, che stila ogni anno la classifica dei Master e dei corsi MDA Mondiali del settore Food and Beverage, ha classificato il master in Enologia e marketing della Cattolica all'11esimo posto

Marco De Faveri

Il MEM, Master in Enologia e Marketing della facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’università Cattolica del Sacro Cuore, compie 10 anni.

E per il decimo compleanno del corso, non poteva esserci regalo migliore dell’ottimo riconoscimento internazionale raggiunto: il ranking Eduniversal Best Master americano, che stila ogni anno la classifica dei Master e dei corsi MDA Mondiali del settore Food and Beverage, ha classificato il master in Enologia e marketing della Cattolica all’11esimo posto tra oltre 4000 Master e MDA presenti in oltre 150 Paesi, suddivisi in 30 settori omogenei.

«Il programma svolto, il prestigio riconosciuto all’università Cattolica e ai suoi docenti impegnati nella didattica del MEM, nonché la soddisfazione degli studenti e l’elevata possibilità di trovare sbocchi occupazionali, hanno rappresentato i criteri principali per l'ottenimento dell'ambito risultato – sottolinea il professor Marco De Faveri, direttore del corso Mmster - Anche per queste motivazioni, il corso attira numerosi studenti da molte Regioni Italiane, dal nord al sud, e numerosi sono stati, e sono, gli stranieri che hanno studiato nel MEM».

ll comparto del vino, dalla produzione alla degustazione e commercializzazione, è uno dei più importanti settori del nostro paese ed è in notevole espansione. «Si è pertanto assistito ad una crescita, da parte del mercato del lavoro, della domanda di soggetti ai quali è richiesto di saper affrontare e gestire attività di vendita, di comunicazione e di pianificazione in questo vasto settore di interesse, con particolare riferimento alla grande distribuzione» precisa il professor Marco Dante De Faveri, che sottolinea il determinante apporto delle aziende che «Con la loro disponibilità ad accogliere gli studenti in visite di studio e durante lo stage curriculare, hanno contribuito alla buona riuscita del corso di studio e al prestigio che lo stesso ha saputo in questi anni costruirsi a livello internazionale».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Colpo al Bancolat di Podenzano, 37enne arrestato dai carabinieri

  • Cultura

    Il Comune lancia un appello ai privati: «Sponsorizzate le nostre iniziative culturali»

  • Cronaca

    La polizia chiude il Bar Sport. La rabbia del titolare: «Troppo difficile lavorare in questa zona»

  • Cultura

    Alla Famiglia Piasinteina “Il cappello di nonno Gesuino”

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

  • Tenta di uccidere nel sonno il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas

  • «La mia legge è solo quella del Corano, non quella italiana. Vi ammazzo tutti»

  • «Aldo è un buono, non ce lo saremmo mai aspettato ma il coma lo aveva cambiato per sempre»

  • Suv sfonda il guardrail in curva e si ribalta

  • Tragedia a Castellarquato, Silva: «Mi contraddiceva sempre e per questo l'ho aggredito»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento