Intossicato dal monossido, necessaria l'iperbarica a Fidenza

Un 40enne marocchino è rimasto intossicato dal monossido di carbonio nella sua abitazione a Calendasco nella serata di ieri, 2 gennaio. E' stato trasportato a Fidenza per il trattamento nella camera iperbarica

Un 40enne marocchino è rimasto intossicato dal monossido di carbonio nella sua abitazione a Calendasco nella serata di ieri, 2 gennaio. Sembra che fosse da solo in casa e per cause ancora da accertarsi, forse un modo un po' azzardato di riscaldarsi, il gas si è diffuso e lo ha intossicato. A chiamare i soccorsi i vicini del 40enne. Sul posto i vigili del fuoco, i carabinieri e il 118 che ha trasportato l'uomo in ospedale a Piacenza. Il 40enne è stato poi trasportato a Fidenza per il trattamento in camera iperbarica. Le sue condizioni sono serie ma non si troverebbe in pericolo di vita.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento