Usura, truffa, ricettazione: imprenditore in carcere, dovrà scontare 4 anni e 8 mesi

Agazzano. Nel corso della pluriennale carriera il 69enne imprenditore si è reso responsabile di diversi reati, tra i quali spiccano l’usura, la truffa, l’appropriazione indebita, la ricettazione, le minacce e, da ultimo, la bancarotta fraudolenta

Immgine di repertorio

Nella tarda mattinata del 22 luglio i carabinieri di Agazzano hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso nei giorni scorsi dalla Corte d’Appello di Firenze nei confronti di un imprenditore agazzanese 69enne. L’uomo, nella sua lunga carriera di imprenditore, si era reso responsabile di molteplici reati contro il patrimonio e la disciplina fallimentare. Dopo gli inizi da commerciante di auto nel Piacentino, l’imprenditore aveva investito e mosso ingenti capitali nel ramo immobiliare su Milano, divenendo anche socio di alcuni famosi marchi del commercio. Nel corso della pluriennale carriera il 69enne imprenditore si è reso responsabile di diversi reati, tra i quali spiccano l’usura, la truffa, l’appropriazione indebita, la ricettazione, le minacce e, da ultimo, la bancarotta fraudolenta e, più in generale, i reati contro la disciplina del fallimento. L'uomo è stato arrestato e portato in carcere dove dovrà scontare 4 anni e 8 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento