lunedì, 01 settembre 15℃

Sosta via Giordani e piazzale Genova? Ora sarà sempre e solo blu

Le strisce diventeranno blu per evitare "disparità di trattamento con le zone vicine" questa è la spiegazione dell'assessore Carbone per la trasformazione delle strisce bianche in strisce blu in via Giordani e in via Genova

Redazione 4 marzo 2011
17

Parcometri in arrivo nel tratto di via Giordani tra Facsal e stradone Franese, oltre a nuove strisce blu a piazzale Genova. Il Comune ha infatti deciso di estendere ulteriormente la rete dei posteggi regolati dai parcometri, includendo due nuove zone che porteranno in dotazione una ventina di nuovi spazi a pagamento. Così riporta Libertà di oggi, 4 marzo.

CARBONE - "Stiamo parlando di una via inibita al traffico libero, visto il divieto in vigore da qualche anno - spiega l'assessore alla mobiità e all'ambiente Pierangelo Carbone - in cui si era creata una situazione un po' anomala: altrove i residenti delle zone a traffico limitato avevano tutti posti blu, in questo caso erano ancora rimasti in funzione quelli bianchi, ossia liberi".

VIA GIORDANI - "E' evidente che c'era una disparità di trattamento che abbiamo deciso di correggere, fermo restando che come altrove i residenti avranno diritto alle tariffe agevolate". Il provvedimento prevede 0,25 euro al giorno per i nuclei famigliari residenti nella zona di appartenenza per un veicolo per nucleo famigliare a fronte di una comprovata impossibilità di ricovero del mezzo al di fuori della sede stradale, 0,25 euro all'ora per i nuclei famigliari residenti nella zona di appartenenza indipendentemente dalla possibilità di ricovero in area privata dei veicoli utilizzati e dal loro numero e 50 centesimi all'ora per i titolari di attività commerciali ed economiche, i titolari di studi professionali, tecnici o medici che si trovano nella zona di appartenenza".

BARRIERA GENOVA - Diversa la situazione per la seconda zona interessata dall'ampliamento dei posteggi a pagamento: barriera Genova. "Anche in questo caso - chiarisce l'assessore Carbone - abbiamo deciso di porre rimedio a una situazione un po' particolare che si era creata: i posteggi di fronte all'ingresso del liceo scientifico Respighi, infatti, sono regolati dai parcometri, mentre quelli dall'altro lato, in prossimità dell'edicola, non lo erano. Non ci pareva che ciò avesse molto senso, visto che si tratta di due zone adiacenti, che presentano le stesse caratteristiche".

Annuncio promozionale

20 STRISCE BLU IN PIU' - In totale, saranno circa una ventina i nuovi parcheggi a striscia blu che verranno introdotti dal Comune. L'amministrazione, con un provvedimento ad hoc di questi giorni, ha inoltre prorogato almeno fino alla fine dell'anno anche gli altri posteggi a pagamento in centro storico, da via Santa Franca allo Stradone Farnese, passando per via Scalabrini e strade limitrofe.

Pierangelo Carbone
Cheope
parcheggi

17 Commenti

Feed
  • Avatar di pato pc

    pato pc tutti blu si, però tutti bianchi no. Comune Ladro

    il 5 luglio del 2011
  • Avatar di D G

    D G ...e il dinosauro in piazza con che cosa lo pagavano altrimenti?

    il 6 marzo del 2011
  • Avatar di cle ofe

    cle ofe """" "E' evidente che c'era una disparità di trattamento che abbiamo deciso di correggere,"" dice l'assessore (senza che gli scappi da ridere).
    Ma cche sta a di'?
    Le disparità di trattamento si eliminano verso il basso togliendo i balzelli, non imponendoli per tutti!!!
    Stai a vadere che adesso, per eliminare disparità di trattamento, si vedono "costretti" a mettere le strisce blu su tutta la città, periferia compresa!

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar anonimo di La sentinella

    La sentinella " Tutte (o quasi) le strisce blu di parcheggio sono illegali. Questo perché secondo il nuovo codice della strada "le aree destinate al parcheggio devono essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico" (Art. 7, comma 6). In tutte le città italiane la quasi totalità delle strisce blu a pagamento si trovano all'interno della carreggiata. Per questo, in caso di multa, l'utente può tranquillamente richiedere e vincere il ricorso grazie alla tutela del Codice. Da parte dei Comuni, vi è esclusivamente la volontà di incassare i soldi. Secondo molti sindaci, nel momento in cui vengono ridisegnate le strisce blu, la carreggiata automaticamente cambia e si restringe al punto che sarebbero i parcheggi a definire la carreggiata. Ma è davvero questo il modo giusto di interpretare la legge? Secondo il Codice, la carreggiata è quella porzione di strada adibita allo scorrimento dei veicoli delimitata da una striscia bianca. Per questo la quasi totalità delle strisce blu ai lati della strada sarebbero irregolari. I giudici ne sono ben consapevoli e sono innumerevoli le sentenze in cui si attesta che le strisce blu contro le quali si è fatto ricorso sono irregolari. La vittima di una multa "irregolare",  vince il ricorso automaticamente. Ma la questione è molto più spinosa. Finché a terra sono disegnate le strisce blu, legali o illegali, il parcheggio va pagato, altrimenti si rischia la multa. Ma se fino a pochi anni fa il ricorso era gratuito, oggi costa 38 euro, che non verranno rimborsati neanche in caso di vittoria. Se invece il ricorso avesse esito negativo, il "trasgressore" dovrà pagare altri 78 euro oltre i 38. Proprio per questo la maggior parte delle amministrazioni locali hanno risposto con un laconico "va tutto bene così"che tradotto in poche parole vuol dire:cari automobilisti,vi fottiamo come,quandoe dove vogliamo".

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di max max

    max max una volta il parcheggio sotto il facsal era tutto gratuito
    ora è pieno di strisce blu
    stessa cosa in viale malta
    parcheggiare gratis è diventato impossibile,i parassiti del traffico sono li col block notes anche se tardi a tirar fuori il biglietto dal parchimetro,lode all'amministrazione Reggi che sta cercando in tutti i modi di mandare la gente dagli amici della cavallerizza ma non ce la fa proprio..
    a casaaaaaaaaaaaa,non ne possiamo più di questa giunta,ci avete rotto il @#?*%$ooooooooo

    il 4 marzo del 2011
    • Avatar di Alex Tosca

      Alex Tosca Ci siamo fatti abbindolare dall'abolizione dell'ICI? Queste non sono altro che le ovvie conseguenze. 
      A prescindere da ciò, occupare suolo pubblico non è un diritto divino. E' un servizio, l'implementazione del quale va a scapito del possibile miglioramento delle condizioni di viabilità cittadina, veicolare o ciclabile che sia. Come tale è doveroso che LO SI PAGHI. A maggior ragione in aree sensibili come centro storico ed aree limitrofe.

      il 4 marzo del 2011
      • Avatar di cle ofe

        cle ofe La questione non è se il comune ha diritto a fare questo (anche se più sopra un forumista avanza delle riserve...)
        Da che mondo è mondo il "potere" riesce a tassare quello che vuole;; perfino i camini un tempo erano tassati.
        Qui si discute la scelta "politica" del comune, sintomo di voracità alta e pignola . Pignoleria che, si ha l'impressione, non viene sempre usata  nella spesa pubblica.

        il 4 marzo del 2011
      • Avatar di max max

        max max ma per carità,se vogliono mettere i parchimetri da parte alle strade lo posso pure capire (anche perchè favoriscono un ricambio ed evitano che la gente lasci l'auto in strada 24/7) ma mettere a pagamento i parcheggi come quello del facsal o di viale malta è una zozzeria
        e l'abolizione dell'ICI non c'entra una fava,sono diversi anni che è così (da quando Piacenza  è governata da pedivella insomma)
        e poi c'è la questione cavallerizza,sempre semivuoto e che non sta facendo guadagnare come si sperava,quindi ha bisogno di qualche spintarella..

        il 4 marzo del 2011
  • Avatar anonimo di Moira g

    Moira g Era stato chiesto che venissero messi dei parcheggi "!bianchi" a tempo in modo

    da permettere brevi commissioni.Ma mentre solo per quelli "blu" c'è l'accanimento degli

    ausiliari (a percentuale) per quegli altri occorrerebbo uomini "oberati" da altri compiti.

    Non puoi neanche protestare con gli ausiliari,non sai dove sono messi gli uffici e

    c'è l'omerta del comando vigili.Ahiomme!

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di Fabio Bisini

    Fabio Bisini Ti conviene metterla nel parcheggio di viale Malta. Lì di solito trovi

    il 4 marzo del 2011
    • Avatar di Oriana Malaspina

      Oriana Malaspina Ma trovi cosa????? che alle 8 non cè piu un buco 'bianco'!!! Non dire cavolate dai, il parcheggio in viale Malta è enorme ma guarda caso piu della metà dei posti è blu! e i bianchi sono sempre pieni...anche i residenti, giustamente, ci mettono la macchina....in piu in fondo, nella parte alta, all'altezza del gattile per intenderci Enia-Iren etc si è ritagliata un bello spazio (che è cresciuto negli anni) per depositare rifiuti etc...rubando piu o meno piu di 50 posti....quindi???E le piante in mezzo? creano solo disagio e file di macchine parcheggiate a caso!
      Ma non c'era una legge che doveva garantire sia posti bianchi che blu????ma non è un diritto???
      Infatti si vede come la cavallerizza e l'urban center hanno avuto successo!!! sono sempre vuoti!!!!

      il 4 marzo del 2011
  • Avatar di joe applaudendi

    joe applaudendi  Carbon trat in Po

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di Pierina

    Pierina Ma... volevo chiedere... a voi che siete di Piacenza... ma intorno al Liceo Respighi esistono altri parcheggi oltre a quelli presi d'assalto in doppia, tripla e qualche volta quadrupla fila?

    Settimana scorsa mio figlio è stato male a scuola, io ci ho provato a cercare un parcheggio per non fargli fare molta strada dato che aveva difficoltà a stare in piedi, ma dopo un paio di giri mi sono arresa e l'ho "lasciata li" come non si dovrebbe fare... 5 minuti, ma tanto non ero tranquilla perchè odio questi comportamenti...

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di cle ofe

    cle ofe Questi più ti lamenti più ti salassano.
    Finchè non ci mettono le strisce blu a pagamento anche nei nostri box conviene stare zitti :)

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di Fabio Bisini

    Fabio Bisini Bravooo!! Bravo Carbone! Più strisce blu per tutti! Questa è giustizia, non aveva senso che i posteggi fossero gratis! Bravo Carbone, complimenti! Ora giustizia è fatta, sono d'accordo Pierluigi, non ne potevamo più di poveri posteggi gratis discriminati!!!

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di PIERLUIGI BAVAGNOLI

    PIERLUIGI BAVAGNOLI Complimenti all'asserore Carbone che ha finalmente corretto questa evidente iniquità.

    Era ora ! Ne se ne poteva più di queste discriminazioni!

    il 4 marzo del 2011
  • Avatar di Oriana Malaspina

    Oriana Malaspina "i posteggi di fronte all'ingresso del liceo scientifico Respighi, infatti, sono regolati dai parcometri, mentre quelli dall'altro lato, in prossimità dell'edicola, non lo erano. Non ci pareva che ciò avesse molto senso, visto che si tratta di due zone adiacenti, che presentano le stesse caratteristiche" ma cosa vuol dire???? non ha senso???? perche ha senso quello che fa carbone? si deve dare la possibilità di posti bianchi e posti blu!! Tanto per loro sono tutti soldi che entrano...!!! che schifo!

    il 4 marzo del 2011