Via Silva, fuga di monossido in un palazzo: tre intossicati all'ospedale

Una coppia di coniugi anziani insieme al figlio trasportati in ospedale: sul posto i vigili del fuoco, gli agenti della polizia municipale e i tecnici di Asl e Acer. Probabile malfunzionamento di una caldaia

I mezzi dei vigili del fuco e della polizia municipale sul posto

Tre persone sono rimaste intossicate all’interno di un palazzo di via Silva. E’ accaduto intorno alle 16,15 di domenica 3 gennaio, quando sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e gli agenti della polizia municipale di Piacenza per i rilievi. A chiamare i soccorsi è stato proprio un familiare dopo aver avvertito alcuni strani sintomi, tipici delle esalazioni da monossido di carbonio. Le tre persone - una coppia di coniugi anziani e il figlio 40enne - rimaste intossicate sono state portate in ospedale a Piacenza con l'ambulanza, ma non si troverebbero fortunatamente in pericolo. I vigili del fuoco, gli agenti della municipale e gli addetti dell’Asl e dell’Acer hanno quindi effettuato le verifiche sull’impianto di riscaldamento, controllando anche altri appartamenti che si trovavano in linea con quello scarico. Al momento sono stati apposti i sigilli alla caldaia in attesa di ulteriori verifiche da condurre nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Tir si schianta contro una casa

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

  • Schianto sul rettilineo della via Emilia

Torna su
IlPiacenza è in caricamento