menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Yuri Zaffignani 23 anni di carcere: non c'era crudeltà e premeditazione

E' stato condannato in appello a 23 anni di carcere Yuri Zaffignani accusato di aver barbaramente ucciso nel maggio 2009 la lucciola cinese Xu Xiujun. Riconosciuto seminfermo di mente, per i giudici non c'è stata crudeltà e premeditazione

"E' stato condannato a 23 anni di carcere Yuri Zaffignani. Vittoria della difesa: i giudici hanno deciso che non c'è stata nè crudeltà nè premeditazione nell'omicidio della ragazza cinese, trovata sgozzata in casa nel maggio del 2009. La Corte d'appello di Bologna ha deciso anche che a fine pena Yuri dovrà fare tre anni di cure psichiatriche visto che gli è stata riconosciuta anche la seminfermità mentale.

Invece erano 25 gli anni di carcere chiesti del procuratore generale Alberto Cambi per il piacentino Yuri Zaffignani, accusato dell'omicidio della cinese Xu Xiujun

L'UDIENZA - In aula i genitori di Yuri Zaffignani, così come i parenti della ragazza cinese uccisa in via Alberoni. L'udienza si è svolta nel pomeriggio, con l'arringa dell'avvocato difensore Piero Spalla il quale, grazie ad un test psichiatrico era riuscito a portare nel processo l'attenuante della seminfermità.

L'OMICIDIO - Yuri Zaffignani è sempre stato l'unico indagato per l'omicidio di Xu Xiujun, lucciola cinese trovata sgozzata nella sua abitazione in via Alberoni a Piacenza, la notte del 29 maggio 2009. Da giugno 2009 si trova in carcere ma si è sempre professato innocente, tuttavia la squadra mobile aveva raccolto su di lui diversi indizi che ne dimostrerebbero la colpevolezza. La Corte d'assise il 14 dicembre 2009 lo aveva condannato all'ergastolo.

Potrebbe interessarti


Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Francis Drake
    Francis Drake

    ...ma di cosa stiamo parlando? il codice penale italiano non è stato concepito per punire veramente i colpevoli ma per consentire ai loro avvocati di trovare tutte le scappatoie possibili e immaginabili e ottenenre riduzioni di pena.

  • Avatar anonimo di Moira g
    Moira g

    Già io non ho mai capito perchè se uno è infermo di mente il suo atto non è grave come quello di uno sano.Non capisco perchè esiste il rito abbreviato. Questo assassino come dice Luca avrò poi le attenuanti,farà il bravo in carcere e verrà reinserito nella società dei buoni. Si vede che conigli e persone (cinesi o no) sono considerati alla pari e magari Zaffignani commenterà:l'ho fatto delicatamente con amore!

    • """" io non ho mai capito perchè se uno è infermo di mente il suo atto non è grave come quello di uno sano""""" Vai su Wikip. alla voce imputabilità.

      • Avatar anonimo di Moira g
        Moira g

        Sai che ti seguo e sono andato ad istruirmi.La mia affermazione però intendeva essere un "lamento" per l'efferatezza del gesto.La capacità d'intendere può venir attenuata dal bere o da un raptus e comporta un trattamento di cure,riducendo la pena del carcere.Mi auguro che chi ha fatto gli accertamenti medici abbia lavorato con professionalità.

  • Pure quella gli hanno dato...cioè 1 mese fa lo hanno condannato all'ergastolo, oggi a 23 anni (che diventeranno 15 in men che non si dica?) RIDICOLO!

  • Non c'è stata crudeltà...trattasi di sgozzamento fatto con dolcezza

Più letti della settimana

Torna su