Epas a Rapallo alla ricerca di fenomeni paranormali tra le rovine di Valle Christi

I ricercatori di Epas (European Paranormal Activity Society) pronti a sbarcare in Liguria, precisamente a San Massimo di Rapallo (Genova), in cerca di presenze anomale all’interno del monastero di Valle Christi. All’indagine, che si svolgerà la notte tra il 17 e il 18 novembre prossimi, prenderanno parte i membri delle sezioni di Piacenza, Monza – Brianza e La Spezia. Epas, inoltre, avrà l’onore di accogliere un ospite davvero speciale, il celebre scultore Pietro Burzi, artista di caratura internazionale: da una decina di anni, infatti, Burzi studia il monastero e ha contribuito alla realizzazione del volume “Il tesoro di Valle Christi” scritto da Emilio Carta.Situati tra le colline che abbracciano Rapallo, a meno di tre chilometri dal lungomare, i ruderi del Monastero e dell'Abbazia di Valle Christi costituiscono uno degli scenari più pittoreschi della città. L'antico monastero è oggi il suggestivo scenario notturno per spettacoli teatrali e musicali di gran pregio che si tengono all'interno di un cartellone di eventi organizzato dalle associazioni del luogo, allo scopo di valorizzare questo monumento. Stesso scopo che si pone anche Epas. I ricercatori, infatti, dopo aver condotto le indagini, confezionano veri e propri documentari, successivamente caricati sui canali Facebook e Youtube dell’associazione. Documentari solitamente divisi in due parti: una di queste mostra i momenti salienti del sopralluogo e le eventuali tracce anomale e paranormali riscontrate, l’altra illustra la struttura oggetto dell’indagine, raccontandola sotto il profilo storico e artistico. Epas è presente in tutto il mondo, con migliaia di follower sui propri canali social: è facile immaginare la carica promozionale che questi video possono sprigionare. Le indagini, poi, vengono condotte con rigore scientifico. “Non abbiamo interessi economici e non siamo alla ricerca di ‘visualizzazioni’ o ‘like’. La nostra è una passione che portiamo avanti con grande serietà e dedizione – spiegano i tecnici Epas in una nota – se a Valle Christi dovessimo imbatterci in presenze paranormali sarà per noi un successo e motivo di entusiasmo, ma se ciò non accadrà, poco male: avremo visitato un luogo magico, avremo contribuito a promuoverlo e ci saremo divertiti. Questo è lo spirito che ci anima”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento