Epas a Rapallo alla ricerca di fenomeni paranormali tra le rovine di Valle Christi

I ricercatori di Epas (European Paranormal Activity Society) pronti a sbarcare in Liguria, precisamente a San Massimo di Rapallo (Genova), in cerca di presenze anomale all’interno del monastero di Valle Christi. All’indagine, che si svolgerà la notte tra il 17 e il 18 novembre prossimi, prenderanno parte i membri delle sezioni di Piacenza, Monza – Brianza e La Spezia. Epas, inoltre, avrà l’onore di accogliere un ospite davvero speciale, il celebre scultore Pietro Burzi, artista di caratura internazionale: da una decina di anni, infatti, Burzi studia il monastero e ha contribuito alla realizzazione del volume “Il tesoro di Valle Christi” scritto da Emilio Carta.Situati tra le colline che abbracciano Rapallo, a meno di tre chilometri dal lungomare, i ruderi del Monastero e dell'Abbazia di Valle Christi costituiscono uno degli scenari più pittoreschi della città. L'antico monastero è oggi il suggestivo scenario notturno per spettacoli teatrali e musicali di gran pregio che si tengono all'interno di un cartellone di eventi organizzato dalle associazioni del luogo, allo scopo di valorizzare questo monumento. Stesso scopo che si pone anche Epas. I ricercatori, infatti, dopo aver condotto le indagini, confezionano veri e propri documentari, successivamente caricati sui canali Facebook e Youtube dell’associazione. Documentari solitamente divisi in due parti: una di queste mostra i momenti salienti del sopralluogo e le eventuali tracce anomale e paranormali riscontrate, l’altra illustra la struttura oggetto dell’indagine, raccontandola sotto il profilo storico e artistico. Epas è presente in tutto il mondo, con migliaia di follower sui propri canali social: è facile immaginare la carica promozionale che questi video possono sprigionare. Le indagini, poi, vengono condotte con rigore scientifico. “Non abbiamo interessi economici e non siamo alla ricerca di ‘visualizzazioni’ o ‘like’. La nostra è una passione che portiamo avanti con grande serietà e dedizione – spiegano i tecnici Epas in una nota – se a Valle Christi dovessimo imbatterci in presenze paranormali sarà per noi un successo e motivo di entusiasmo, ma se ciò non accadrà, poco male: avremo visitato un luogo magico, avremo contribuito a promuoverlo e ci saremo divertiti. Questo è lo spirito che ci anima”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento