venerdì, 24 ottobre 8℃

Trevozzo, torna la Festa delle rose: stand e sorprese

Torna l'antica Festa delle rose a Trevozzo di Nibbiano. L'appuntamento, molto atteso soprattutto dalla popolazione, è previsto per sabato 5 e in particolare domenica 6 giugno 2010, in cui si concentreranno molte iniziative. Il programma completo

Redazione 1 giugno 2010

Torna l'antica Festa delle rose a Trevozzo. L'appuntamento, molto atteso soprattutto dalla popolazione, è previsto per sabato 5 e in particolare domenica 6, in cui si concentreranno molte iniziative. Sabato sera è prevista una serata danzante con liscio ma che proseguirà con revival, anni 60/70 e latino; sempre nella piazza del paese saranno attivi gli stand gastronomici che produrranno gnocco fritto, salume, spiedini, salamelle, torte e soprattutto il bataro', per il quale l'amministrazione comunale ha ormai concluso l'iter per l'assegnazione del marchio DeCO.

IL PROGRAMMA - Gli stand saranno presenti durante tutta la giornata di domenica e sono gestiti dalla Pro Loco di Strà Trevozzo, di recente costituzione. La giornata principale è pero' la domenica: alla mattina, dopo la messa (verso le 10:45), verranno distribuite le rose benedette come impone la tradizione (gestita dal circolo Anspi che animerà anche il pomeriggio sul sagrato della chiesa) e ci sarà l'accoglienza delle autorità. Durante l'inaugurazione è prevista la premiazione delle botteghe storiche. In seguito verrà eletta la "reginetta delle rose", che dal prossimo anno potrà divenire un concorso di bellezza vero e proprio. Verrà inaugurata la mostra di dipinti della scuola libera di Castel San Giovanni condotta e curata dal maestro Egidio Demelli e il taglio del nastro avverrà a ridosso del ponte presente in via Umberto (la via storica di trevozzo) che sarà per l'occassione addobbato con rose grazie al gratuito impegno di fioristi locali e provinciali (anche in questo caso si pensa dal prossimo anno ad un concorso per abbellire tutti gli angoli del paese).

LE PARTICOLARITA' - Sarà presente tutto il giorno la Fiera del gusto Italiano a cura della ditta Ufo Giocattoli che riempirà di bancarelle via Umberto, in collaborazione con l'associazione LaValtidone, da sempre promotrice degli eventi comunali e non solo. Verranno inoltre esposti juke-box d'epoca originali grazie a Traversi Sergio, trevozzese collezionista di questi rari oggetti che saranno a disposizione per chiunque volesse fare un tuffo negli anni 70. Alle 17 ci sarà il 1° "Torneo di calcio delle rose", triangolare a 11 giocatori categoria Allievi intitolato a Pietrasanta Michele, nel decimo anniversario della sua scomparsa: il torneo verrà gestito dall'ASD Valtidone e vedrà la partecipazione della Borgonovese e del Rottofreno e si svolgerà sul campo sportivo comunale, dedicato seMpre al giovane scomparso.

OMAGGIO FLOREALE - Le premiazione del torneo saranno alle 20:00 e a seguire si esibiranno i "Flanger" e gli "Alta Moda". Tutte le donne presenti verranno omaggiate con una rosa. Il tutto nel segno della tradizione senza tralasciare le novità. Già dallo scorso anno Trevozzo ha rivitalizzato l'antica festa di Sant'Antonio (con successo tale da riproporla quest'anno, bissando il successo di partecipazione) e con la festa di "Fine Estate Trevozzese" (che verrà riproposta alla fine di Agosto) ha deciso di riproporsi come un paese a forte vocazione popolare e propositivo per le manifestazioni.

Annuncio promozionale

UN GRANDE SFORZO - Il tutto grazie all'amministrazione comunale che ha promosso e supportato tutti gli eventi (in particolare Razza Daniele, assessore al Turismo di Nibbiano, nella foto della conferenza stampa) e che, insieme al comune di Sarmato (che copatrocinerà l'evento, così come per la festa di Sant'Antonio), intende promuovere un discorso unitario di vallata nell'ambito turistico.

manifestazioni

Commenti