giovedì, 27 novembre 7℃

In partenza per le vacanze? Ecco i consigli dell'esperto per viaggiare sicuri

Accorgimenti e consigli per affrontare il viaggio verso le località di vacanza in una nota dell'Associazione nazionale Utenti stradali: controllate l'efficienza della vostra auto. Attenti alle cinture e al telefonino alla guida

Redazione 14 luglio 2012
5

Piacentini in partenza per le vacanze? Fate buon viaggio, ma attenzione a rispettare il Codice della Strada per la sicurezza vostra e degli altri. Durante gli esodi estivi verso le località di villeggiatura, infatti, dato l'elevato numero di veicoli in marcia sulle strade, è maggiore il rischio di incidenti. A questo proposito, pubblichiamo una nota dell'Associazione nazionale Utenti stradali, firmata dal presidente Antonio Palmieri, con alcuni semplici ma importanti consigli e accorgimenti per viaggiare sicuri.

E' buona norma tenere sempre efficiente l’autoveicolo sotto l’aspetto della meccanica, delle luci, degli pneumatici, ed avere assolto l’obbligo della revisione che, si ricorda, è quello che si effettua dopo quattro anni a partire dall’immatricolazione dello stesso e successivamente ogni due anni. Avere sempre a bordo i documenti relativi all’autoveicolo, quali carta di circolazione aggiornata, certificato assicurativo valido, patente di guida aggiornata, sia sotto l’aspetto sanitario di conferma che quello della residenza anagrafica, giubbotto rifrangente, triangolo mobile di pericolo, attrezzi utili nel caso di guasti o emergenze. 

Ricordarsi di alcune semplici cose prescritte dal Codice della Strada o da semplici norme non scritte ma efficaci che a volte sottovalutiamo. Ad esempio, prima di affrontare un viaggio, anche di breve durata, sarebbe utile partire per tempo al fine di evitare, durante la marcia e per la fretta, azzardate manovre di sorpasso, di mantenere velocità sostenute, magari non rispettando quelle semplici norme prescritte dalla segnaletica manuale, semaforica, verticale od orizzontale, che potrebbero riservarci, brutte sorprese anche sotto l’aspetto economico oltre che, e principalmente, per la nostra e l’altrui sicurezza.

Sarebbe buona norma allacciarsi e fare allacciare, agli eventuali trasportati, sempre le cinture di sicurezza, ed evitare durante la marcia l’uso del telefonino, per cui si ritiene valga la pena in ogni caso, fermarsi, chiamare o ricevere la comunicazione per poi ripartire.L’infrazione del mancato uso delle cinture costa 5 punti, così come l’uso del telefono durante la guida.

Ricordiamoci sempre che l’eventuale esaurimento del punteggio attribuito, comporta la revisione straordinaria della patente di guida che deve essere eseguita nel termine tassativo di giorni trenta dalla notifica del relativo provvedimento, dopodiché scatta in automatico il ritiro e la sospensione della patente di guida fino all’esito dell’esame di revisione.

Ricordiamoci che a bordo del veicolo abbiamo gli strumenti con i quali possiamo o dobbiamo utilizzare in alcune situazioni o manifestazioni di volontà quali ad esempio l’utilizzo del clacson solo in caso di immediato pericolo, la possibilità di poter utilizzare,anche di giorno, le luci abbaglianti a fasi intermittenti, per segnalare un pericolo, mentre diventa obbligatorio utilizzare tali luci fuori dai centri abitati, qualora manchi l’illuminazione pubblica; segnalare correttamente e per tempo con gli appositi indicatori di direzione la possibile svolta a destra o sinistra.

Annuncio promozionale

Particolare importanza assume l’avvertenza che prima di aprire la portiera per discendere dall’auto specie lato guida, di girarsi indietro per accertarsi dell’arrivo di bici, moto o altri veicoli ai quali l’apertura improvvisa della portiera, potrebbe restringere la carreggiata, e nel possibile urto, causare seri danni o lesioni a volte anche mortali. L’atto come descritto risulta quasi sempre, posto con sanzione a carico del conducente l’autoveicolo, per mancata precedenza.

Antonio Palmieri
sicurezza stradale

5 Commenti

Feed
  • Avatar di Zio Adolfo

    Zio Adolfo Trebbia-Colline piacentine-Trattorie piacentine....gnocche piacentine. In autostrada lasciate i : tamarri-tovaglioni-extracomunitari

    il 16 luglio del 2012
    • Avatar anonimo di Perrofeo

      Perrofeo Esatto..alta val trebbia o aveto, ma alta ,alta

      il 16 luglio del 2012
  • Avatar di Ugo Moira

    Ugo Moira Dico la mia senza pretese:Il codice della strada obbliga a occupare la corsia di destra. Il rientro e l'uscita da questa corsia è a volte problematica per la presenza di camion(ad esempio sulla Mi-Ve).Quello che non capisco è perchè se vado a 130 in seconda corsia. che è la velocità massima consentita,chi viene dietro o si accoda o va in sorpasso. Entrare e uscire dalla prima secondo me è pericoloso.

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar di la bortellina

    la bortellina Uno ve lo devo dare anch'io: La corsia di SORPASSO non è la corsia di marcia, LASCIATELA LIBERA!!! L'80% di chi va in autostrada PURTROPPO non SA' GUIDARE!!! ne vedo troppi di pericoli (che si credono novelli siumaker dei poveri) per non doverlo dire!!!

    il 16 luglio del 2012
  • Avatar anonimo di Perrofeo

    Perrofeo Uno da parte mia: prendete l'aereo e andate all'estero che e' meglio, e nessuno vi rompe i maroni...

    il 15 luglio del 2012