«A quali territori la diga di Valnure venderebbe l’acqua?»

All'intervento di Federico Scarpa sulla proposta di una diga in Valnure, segue la replica di Mauro Bruzzi, ex amministratore locale di Bettola. 

«Il signor Federico Scarpa che si fregia del titolo di presidente della commissione invasi, sostiene che una diga in Valnure servirebbe al:

• Ripopolamento e sicurezza della montagna;

• Degrado della montagna;

• Frane ed alluvioni

Invece di fermarsi agli slogan fra cui quello classico: "l'acqua bisogna prenderla quando passa, per usarla quando serve"... dovrebbe invece entrare nel merito delle questioni. Ad esempio potrebbe spiegarci quali sono i territori a cui venderebbe l'acqua della diga... pensa di irrigare i campi di Roncaglia o comunque a valle della Via Emilia? Se i suoi clienti non arriveranno fino alla foce del Po, dove saranno localizzati? In fondo dall'alto della sua carica avrà chiaro gli obiettivi e motivazioni per costruire una diga. Una risposta semplice servirebbe a fare chiarezza».

Mauro Bruzzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

Torna su
IlPiacenza è in caricamento