Bilancio energetico: incrementare le politiche di risparmio

Biomasse, teleriscaldamento, ottimizzazione delle risorse. Questi i progetti per il costituendo piano energetico provinciale. Ieri in Provincia si è tenuto con enti e cittadini il primo dei tre incontri previsti entro giugno. Legambiente: fare un'attenta valutazione della sostenibilità ambientale

Negli ultimi vent'anni sono cresciuti i consumi di energia con una media che va dal 3 al 8% annuo, ma è anche aumentato esponenzialmente l'utilizzo del gasolio (+76%) a discapito della benzina (in diminuzione del 35%), mentre numeri in forte crescita si registrano a favore del GPL (+74%, quasi interamente negli ultimi dieci anni).
  Altri due incontri con enti e cittadini prima di giugno  

Questi i dati sul bilancio energetico provinciale che ieri è stato al centro della prima assemblea pubblica programmata dall'Amministrazione provinciale. Lo scopo? Raccogliere da associazioni, enti, cittadini informazioni utili a definire le linee guida del costituendo programma energetico provinciale.

Già, perchè in tempo di crisi, la razionalizzazione è d'obbligo. Così, in cantiere, ci sono progetti per l'incremento delle energie rinnovabili, come le biomasse e le filiere locali. Questo, dal lato dell'offerta. Dal lato della domanda di energia, occorre favorire sistemi co-generati e di teleriscaldamento, azioni sul patrimonio pubblico, e miglioramento delle tecnologie esistenti. Entro giugno sono previste altre due consultazioni analoghe.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Cade e batte la testa su una lamiera, grave una donna

Torna su
IlPiacenza è in caricamento