Cgil, Cisl e Uil: «Necessario un nuovo patto per il lavoro»

I tre sindacati a confronti venerdì 10 gennaio alla sala Nelson Mandela di via XXIV Maggio

«E’ necessario un Nuovo Patto per il Lavoro. Andare avanti, dopo l’esperienza positiva che, con la regione Emilia Romagna, le parti sociali hanno realizzato in questi anni per promuovere i comparti dell'economia regionale e l'occupazione nelle aziende locali. Ora si tratta di coordinare gli sforzi per difendere il lavoro, incrementare ulteriormente la qualità sociale e affrontare l'emergenza ambientale in Emilia-Romagna». Per questo il prossimo venerdì 10 gennaio è fissato l’attivo dei quadri e dei delegati di Cgil Cisl Uil, presso la Sala Nelson Mandela in Via XXIV Maggio, 18. La riunione vuole sviluppare la piattaforma sindacale relativa al Nuovo Patto per il Lavoro nella dimensione territoriale e regionale. Si intende così proporre ai candidati alle prossime elezioni regionali i bisogni della provincia di Piacenza per promuovere un futuro "Patto per il Lavoro" realmente adeguato alla realtà regionale e a quella piacentina, in particolare. A partire dalle ore 9.30 si succederanno gli interventi, con la relazione di Francesco Bighi per UIL Emilia. Coordina Marina Molinari, Segretario Generale CISL Parma Piacenza. Concluderà i lavori Luigi Giove, Segretario Generale CGIL Emilia Romagna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Contagi in drastico calo a Piacenza: il 7 aprile 17, ieri erano 44

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

  • Intrappolata nel locale del bancomat, 70enne salvata da Ivri e carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento