Confagricoltura, conclusi gli incontri sul territorio

Chiesa: momenti di aggiornamento e di bilanci

Si è concluso a Lugagnano venerdì 9 febbraio il lungo ciclo di appuntamenti sul territorio organizzato da Confagricoltura Piacenza. L’iniziativa aveva preso il via dalla sede centrale di Piacenza il 25 gennaio scorso, nel solco di una tradizione che si rinnova ormai da molti anni. Il presidente Enrico Chiesa, il direttore Luigi Sidoli con il responsabile del Servizio Tecnico Giovanni Marchesi e la responsabile del Servizio Fiscale Michela Filippi hanno fatto tappa anche a Castel San Giovanni, Monticelli d’Ongina, Fiorenzuola, Cortemaggiore e Agazzano. Gli incontri di Confagricoltura, infatti, sono da sempre un’occasione per dialogare con la base associativa e illustrare le novità in campo di tecnico, fiscale e organizzativo. Si è parlato di Pac; di come il mercato ha reagito alla fine del regime delle quote latte; della campagna del pomodoro da industria; di una prospettata rinascita per il settore saccarifero; del testo unico del vino. E poi ancora: della legge di bilancio, delle novità positive, in essa contenute, a vantaggio del settore primario: come l’esenzione totale dell’Irpef sui redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali; l’innalzamento delle aliquote Iva di compensazione per i bovini e suini; l’azzeramento dei contributi previdenziali, per tre anni, per i giovani e neo iscritti imprenditori agricoli. “Queste misure sono state introdotte anche grazie ad un’azione sindacale coesa e sinergica – spiega Chiesa - che parte dal dialogo con i soci e arriva alle trattative parlamentari esprimendo indicazioni chiare di ciò che serve per il bene dell’agricoltura e del Paese. Ho sempre tenuto in modo particolare agli incontri sul territorio, perché lo considero un momento importante per scambiarsi opinioni in modo franco e fare il punto della situazione con tutti gli Associati che dalla loro Associazione pretendono impegno e tutela e desiderano sentirsi rappresentati da Confagricoltura. Dopo sei anni impegnativi– prosegue Chiesa, che è al termine del suo secondo mandato come presidente -, mi avvio a concludere un’esperienza avvincente, che rifarei in toto, mosso dall’onore e dall’onere di poter rappresentare Confagricoltura e le sue imprese. Ritengo sia stato compiuto un percorso e gli incontri sul territorio sono stati l’occasione per ripercorrerne insieme le tappe più significative: un momento di bilanci e di commiato. Anche quando non sarò più presidente, parteciperò attivamente alla vita dell’Associazione, dobbiamo continuare a perseguire i nostri obiettivi per rispondere alle esigenze delle imprese”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Uniti non tremiamo", Piacenza e Modena insieme per i terremotati del Centro Italia

    • Cronaca

      Cinquecento chili di marijuana bruciati nell'inceneritore di Piacenza

    • Politica

      Caminata, Nibbiano e Pecorara: passi avanti verso la fusione

    • Cronaca

      «Ho sempre difeso i miei figli, ecco perché sono qui»

    I più letti della settimana

    • Logistica, uno su dieci ci lavora. A Le Mose in un anno escono quasi 3 milioni di tonnellate di merce

    • Piacenza e il resto della regione: ecco il confronto delle aliquote Irpef

    • Seta, a Piacenza 500mila passeggeri in più nel 2016

    • Gli studenti dell’agrario Raineri alla fiera di Montichiari

    • Turismo, aumentano arrivi e presenze ma calano gli stranieri

    • E’ morto Novak, era stato a Piacenza

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento