Eni corporate University e POGaMESchool insieme: nasce una scuola di alta formazione sulle energie

Eni Corporate University e POGaMESchool hanni firmato l'inizio di un percorso di alta formazione sulle energie dai cui sviluppi si attendono significative ricadute sul territorio

Il territorio piacentino annovera circa trenta eccellenze produttive legate al comparto petrolchimico con un’occupazione di oltre 4000 addetti e con un fatturato stimato sui tre miliardi di euro. A Cortemaggiore il Centro di Formazione Eni corporate University (ECU) svolge attività di formazione attraverso l'addestramento tecnico-operativo e professionale, prevalentemente su tematiche di drilling, production e maintenance, a Piacenza dall’ottobre 2014 all’Urban Center è aperto il Museo Pogam (con una sezione provvisoriamente ospitata nello stabilimento Drillmec di Gariga), che documenta l’evoluzione della ricerca del petrolio e del gas in Italia. Confindustria Piacenza e Associazione no profit Piacenza Oil e Gas Museum (POGaM), hanno coagulato queste solide esperienze e data vita a POGaMESchool, Associazione priva di lucro che intende realizzare un progetto di sviluppo territoriale e di valorizzazione del settore Oil & Gas attraverso la formazione di figure professionali altamente qualificate nell'attività upstream da mettere a disposizione delle imprese del territorio piacentino. Questa mattina a Cortemaggiore è stato firmato un protocollo d’intesa tra ECU e POGaMESchool, nel quale si manifesta la comune volontà di dar corso ad azioni che favoriscano la sinergia tra scuola e mondo del lavoro per avvicinare gli studenti a primarie realtà produttive di eccellenza. Nel documento si prevede di valutare quali iniziative formative erogate da ECU nel sito di Cortemaggiore possono essere aperte a corsisti esterni; quali altre iniziative formative ECU può progettare e realizzare nel comune interesse nel sito di Cortemaggiore e quali strutture/attrezzature possono essere messe a disposizione di POGaMESchool.  

Per l’amministratore delegato di Eni corporate university (Ecu) Mario Coccagna “Ci sono tutti i presupposti per mettere in pratica iniziative di formazione di alto livello; la firma del protocollo costituisce un altro contributo fondamentale al territorio”. L'avvio di questa iniziativa - ha commentato il sottosegretario all'Economia Paola De Micheli, è una promessa mantenuta in un periodo molto difficile per l'Oil & Gas, anche se confidiamo nella stabilizzazione dei prezzi del petrolio; qui potranno confluire esperienze formative da tutta Italia e credo sia una grande occasione di rilancio per Cortemaggiore. Per me è diventata una responsabilità cercare di non disperdere una grande storia che riguarda Piacenza. Il presidente di Confindustria Piacenza Alberto Rota: "Questo è l’esempio pratico di una modalità di agire in grado di dare valore alle imprese del nostro territorio; la formazione è il migliore aiuto alle nostre aziende, e mi auguro che questo sia il primo percorso da estendere anche ad altre filiere del territorio piacentino”. Germano Ratti precursore del Pogam e della POGaMESchool ha precisato che l'obiettivo della scuola sarà quello di avviare corsi universitari di primo livello e anche master per la formazione di tecnici e figure professionali all'avanguardia, sulla base delle esigenze delle aziende piacentine e ha richiamato il lavoro propiziatorio dell’ing. Pietro Cavanna e dall’ing. Cicognani, che ha portato alla nascita del Museo e all’accordo di Cortemaggiore.

La firma del protocollo nell'ufficio che fu di Mattei è sta apposta dall’amministratore delegato di ECU dottor Marco Coccagna e dal M.d.L. Germano Ratti, delegato dal presidente ing. Claudio Cicognani in missione di lavoro all’estero, alla presenza, oltre alle persone citate, del sindaco di Cortemaggiore Gabriele Girometta, dell’assessore alla Formazione del Comune di Piacenza Giulia Piroli, dell’Avv. Domenico Noviello Eni - EVP Rapporti con Organismi Associativi, del direttore Cesare Betti con i vice Attilia Jesini e Giuseppe Cella, di Giuseppe Donato, presidente associazione Veterani Eni di Fiorenzuola-Cortemaggiore e di altri. Mascotte della cerimonia il giovanissimo Pietro “meno di trenta giorni”, in braccio a mamma Paola.

Dario Zaninelli rettore della sede di Piacenza Politecnico di Milano, ha infine evidenziato le tappe che hanno portato alla collaborazione avviata dal protocollo ed elogiato l’equipe che ha realizzato il percorso museale e i successivi convegni tematici di alto profilo tecnico e scientifico, ma soprattutto le persone che ne sono state promotrice citando per loro una frase annotata in un quadro del museo “Nella vita e nel lavoro, l’importante è essere galantuomini”.  

(Fotografie di Camillo Murelli)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il “basulon” della montagna piacentina: «In alcune frazioni vado per una sola persona»

  • Attualità

    “Montagna viva”, l'Appennino piacentino merita un futuro

  • Politica

    Elezioni del Consiglio provinciale, ecco i candidati di centrodestra e centrosinistra

  • Cronaca

    Lite con il controllore sul bus e droga negli slip: patteggia e torna libero, era già stato espulso

I più letti della settimana

  • Inciampa al buio, cade da un muretto e muore sul colpo

  • Auchan, San Rocco si difende: «Piacenza non ha voluto partecipare alla discussione»

  • Tragico schianto contro un tir, muore 52enne

  • Si schianta contro un tir e muore

  • «Piacenza non ha una classe dirigente all'altezza, troppo rissosa e autoreferenziale»

  • Esce per andare a lavorare e si trova la Bmw senza volante e cruscotto

Torna su
IlPiacenza è in caricamento