Finanza sostenibile, come investire virtuosamente: se ne parla in Cattolica

In Cattolica una due giorni (il 19 e 20 giugno) dedicata al tema della finanza sostenibile

E’ il business del futuro, ma unisce una importantissima novità, ovvero che gli investimenti diverranno sostenibili e quindi la finanza potrà dare una mano non secondaria alla salvaguardia del pianeta e delle specie in esso viventi. Per affrontare queste tematiche ed approfondire le nuove possibilità di investimenti “virtuosi” si svolgerà in Cattolica una due giorni (il 19 e 20 giugno) dedicata al tema della finanza sostenibile. Il convegno denominato “Finance for Sustainability” è stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella quale sono state evidenziate le peculiarità degli incontri.

In particolare l’incontro del 19 giugno avrà una connotazione prevalentemente accademica in cui troverà spazio il mondo della ricerca. Infatti, saranno presentati e discussi alcuni selezionati lavori che indagano da un punto di vista quantitativo gli aspetti citati in precedenza. 

L’incontro del 20 giugno, aperto al pubblico, ma in particolare a consulenti finanziari, private bankers, investitori istituzionali, imprenditori, investitori privati e studiosi, rappresenta invece un momento di riflessione e confronto tra i diversi attori che oggi a vario titolo si occupano di investimenti socialmente responsabili. Interverranno all’incontro relatori d’eccezione, tra i quali: Enrica Arena (Orange Fiber), Mario Baronci (Quaestio Capital Management), Vincenza Belfiore (Miss Market), Alessio Bellincampi (Fondazione Cariplo), Francesco Bicciato (Forum per la Finanza Sostenibile), il professor Alberto Brambilla (Itinerari Previdenziali), Valperto degli Azzoni (Conti degli Azzoni), il professor Enrico Giovannini (Università di Roma “Tor Vergata” e Asvis), Maria Lilli (MSCI ESG Research), Nadia Linciano (CONSOB), Carmen Nuzzo (UNPRI) e  Nicola Parenti (PURETI - ReAir).

La salvaguardia del nostro pianeta e delle specie in esso viventi, così come la responsabilità sociale dell’azienda nei confronti di tutti gli stakeholders (interni ed esterni) si pongono- sottolineano gli organizzatori- oggi al centro dell’interesse di numerosi operatori economici: produttori, consumatori, autorità di regolamentazione e vigilanza, operatori finanziari. L’investimento in sostenibilità non deve essere inteso come una forma di sussidio a fondo perduto, secondo principi caritatevoli propri delle donazioni a favore di iniziative di stampo sociale. La sostenibilità, al contrario, viene oggi interpretata come una forma di profittevole impiego di risorse, grazie ai numerosi elementi positivi – in primis da un punto di vista finanziario, ma non solo– che essa è in grado di generare per un investitore. Si pensi, ad esempio, al minor grado di esposizione a contenziosi o a rischi reputazionali che caratterizzano realtà pienamente integrate in logiche di responsabilità sociale d’impresa.

Stante queste premesse, emergono alcune domanda fondamentali: cosa sta facendo la finanza per promuovere e garantire l’implementazione di pratiche virtuose negli ambiti sopra richiamati? Come può la finanza aiutare e sostenere gli investimenti socialmente responsabili? Quali sono le modalità con cui un investimento socialmente responsabile dovrebbe venire integrato in un portafoglio di investimento? Ed ancora quali sono i criteri che i gestori di portafoglio utilizzano per scegliere i titoli in cui investire?

La due giorni del 19 e 20 giugno intende fornire una risposta concreta a queste domande unendo il mondo accademico, l’industria dell’asset management, gli investitori istituzionali, gli imprenditori e i regolatori. Il convegno “Finance for Sustainability” è organizzato in collaborazione con Amundi, Candriam, Etica SGR, HSBC Global Asset Management, Miss Market, Raiffeisen Capital Management e Robeco; Morningstar è media partner dell’iniziativa. Queste importanti realtà, particolarmente sensibili ai temi oggetto dell’incontro, parteciperanno attivamente alla giornata del 20 giugno, portando la propria esperienza e testimonianza nell’ambito di due tavole rotonde previste nel pomeriggio. Entrambi gli incontri sono gratuiti previa registrazione (obbligatoria per ragioni organizzative) effettuabile all’indirizzo: https://convegni.unicatt.it/finance-registration.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento