Processo Finmeccanica, confermata in Cassazione l’assoluzione di Giuseppe Orsi

L’ex amministratore delegato di Finmeccanica (ora Leonardo), il piacentino Giuseppe Orsi, è stato prosciolto dall’accusa di corruzione internazionale e false fatture

Giuseppe Orsi

È stato confermato dalla Cassazione il proscioglimento dall'accusa di corruzione internazionale e false fatture per gli ex amministratori delegati di Finmeccanica e Agusta Westland, Giuseppe Orsi e Bruno Spagnolini, in relazione alla vicenda delle presunte tangenti per la fornitura di elicotteri all'India. È stato così respinto il ricorso del procuratore generale di Milano contro la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Milano l'8 gennaio 2018. Respinti anche i ricorsi dell'Agenzia delle Entrate e del Ministero della Difesa dell'India. Il piacentino Orsi fu arrestato nel 2013 per una presunta tangente su una commessa da 556 milioni di euro per dodici elicotteri militari. Ora è stato prosciolto dalle accuse in via definitiva. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento