I giovani Coldiretti in festa a San Protaso

Appuntamento la sera di venerdì 12 luglio. Italia al vertice in Europa per under 35 in agricoltura

Minardi

Per il secondo anno, sarà il campo sportivo di San Protaso ad ospitare la festa di Coldiretti Giovani Impresa di Piacenza. Il grande evento si terrà nell’ambito della Festa della Mietitura e del Pane Piacentino e l’appuntamento con i giovani di Coldiretti sarà nella prima serata della manifestazione, venerdì 12 luglio 2019.

La festa del movimento giovanile comincerà con l’agriaperitivo previsto alle 20. Ad accogliere i presenti saranno – oltre al presidente provinciale di Coldiretti Marco Crotti e al direttore Claudio Bressanutti– il delegato dei giovani Davide Minardi e il segretario Valerio Galli.

Terminato l’aperitivo, si proseguirà con la cena negli stand gastronomici e con l’animazione di Radio Sound 95, che trasmetterà l’evento in diretta.

«Sarà l’occasione per fare aggregazione, ma anche per riflettere sul contributo dei giovani in agricoltura. L’Italia è al vertice in Europa per numero di giovani in agricoltura con gli under 35 che sono alla guida di 57.621 imprese nel 2018, in aumento del 4,1% rispetto all’anno precedente. Si tratta di una presenza record per l’ultimo quinquennio che ha di fatto rivoluzionato il lavoro in campagna dove – sottolinea la Coldiretti - il 70% delle imprese giovani opera in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative, l’agricoltura sociale, la sistemazione di parchi, giardini, strade, l’agribenessere e la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili. Il risultato è che – continua la Coldiretti – le aziende agricole dei giovani possiedono una superficie superiore di oltre il 54%alla media, un fatturato più elevato del 75 per cento della media e il 50 per cento di occupati per azienda in più. L’agricoltura è tornata ad essere un settore strategico per la ripresa economica ed occupazionale con le campagne che – precisa la Coldiretti - possono offrire prospettive di lavoro sia per chi vuole intraprendere con idee innovative che per chi vuole trovare un’occupazione anche temporanea per fare una esperienza a contatto con la natura. Le ore lavorate in agricoltura nel primo trimestre del 2019 – riferisce la Coldiretti - sono aumentate del 5,6% rispetto all’anno precedente, più del doppio dell’industria (+2,6%) e oltre sei volte i servizi».

«Occorre sostenere il sogno imprenditoriale di una parte importante della nostra generazione che mai come adesso vuole investire il proprio futuro nelle campagne», afferma il leader provinciale dei giovani della Coldiretti Davide Minardi nel denunciare «gli ostacoli burocratici che troppo spesso si frappongono».

Nel piacentino le imprese giovanili in agricoltura sono circa 235.

Durante la festa proseguirà la raccolta firme della petizione europea “Stop Cibo Anonimo” per chiedere che venga esteso l’obbligo dell’etichetta d’origine su tutti gli alimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento