Invasi d’acqua, impianti potenziati e casse d'espansione: oltre 42 milioni per Piacenza

Maxi-piano da oltre 215 milioni di euro della Regione: 42,7 per il Piacentino. Bonaccini: «Massima efficienza e buon uso della risorsa idrica per tenere insieme produzione di qualità e ambiente»

Nuovi invasi per la raccolta e l’accumulo di acqua; estensione ed efficientamento della rete delle condotte irrigue; potenziamento degli impianti di derivazione e sollevamento. E ancora: realizzazione di casse di espansione sia per il contenimento delle piene, sia a scopo irriguo; sostituzione di canalette a cielo aperto con tubazioni interrate a bassa pressione; messa in opera di impianti fotovoltaici galleggianti. Sono solo alcuni tra i 42 progetti pronti a partire che rientrano nel maxi-piano di investimenti da oltre 215 milioni di euro per il potenziamento e la modernizzazione delle infrastrutture irrigue al servizio dell’agricoltura emiliano-romagnola, frutto della collaborazione tra Regione e Consorzi di bonifica, che sono anche i soggetti chiamati alla realizzazione della maggior parte degli interventi. Il piano, il più corposo mai realizzato in Emilia-Romagna nel settore delle opere di bonifica e irrigazione, che nel giro di qualche anno permetterà di aumentare la superficie irrigua di circa 167 mila ettari, può contare su diverse linee di finanziamento nazionali e regionali per un totale di 204 milioni di euro, più la restante quota di oltre 11 milioni di euro a carico dei singoli Consorzi di bonifica e di altri Consorzi irrigui privati. In totale, oltre 215 milioni di euro. 

LE PRIORITÀ DEL PIANO

Sono due: creazione di una rete di bacini di piccole e medie dimensioni per garantire un’adeguata “riserva” di acqua da utilizzare per l’irrigazione dei campi in convegno-3caso di grave e prolungata siccità, come purtroppo si sta verificando sempre più frequentemente a causa dei cambiamenti climatici, e il miglioramento di efficienza delle reti di distribuzione all’insegna del risparmio idrico, delle buone pratiche e della sostenibilità ambientale.  Obiettivi e modalità di attuazione del piano sono stati presentati nel corso di un convegno ospitato questa mattina a Bologna, nella Terza Torre della Regione, al quale sono intervenuti il presidente Stefano Bonaccini e l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli. Tra gli invitati, tra gli altri, il presidente dell’Associazione nazionale bonifiche italiane (Anbi), Francesco Vincenzi, il segretario generale dell'Autorità di bacino distrettuale del fiume Po, Meuccio Berselli, oltre ai rappresentanti delle organizzazioni agricole dell’Emilia-Romagna (Coldiretti, Confagricoltura e Cia). 

«Siamo la prima regione in Italia e in Europa per numero di specialità Dop ed Ipg, ben 44 - ha sottolineato Bonaccini - e anche nel 2018 l’agricoltura emiliano-romagnola ha proseguito nel suo trend di crescita, facendo segnare una Produzione lorda vendibile di 4,7 miliardi di euro, mentre l’export agroalimentare ha incrementato le vendite oltreconfine a quota 6,5 miliardi di euro. Numeri importanti e in costante crescita che parlano di un settore vitale dell’economia regionale che occupa circa 70 mila addetti, tra lavoratori autonomi e dipendenti. Un comparto che fa della qualità e della sostenibilità delle produzioni i suoi asset vincenti, come testimonia anche la crescita del biologico, che ha visto salire il numero di aziende e le superfici coltivate. Va in questa direzione anche il piano sulle infrastrutture irrigue, che punta sulla massima efficienza e sul buon uso dell’acqua, in sintonia- chiude Bonaccini- con quella svolta green che ci chiede l’Europa e che già rappresenta la direzione di marcia dell’azione regionale in molti settori, dall’agricoltura alle politiche per la mobilità e all’urbanistica, con l’adozione del principio del consumo di suolo a saldo zero, solo per citare qualche esempio».

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento