La facoltà di Agraria festeggia 60 anni con 17 nuove borse di studio

Per festeggiare i suoi 60 anni di ricerca e formazione (1953-2013) la facoltà di Agraria punta sui giovani. E lo fa sostenendo il talento delle menti migliori, degli studenti più motivati, favorendone lo sviluppo formativo grazie a numerose borse di studio

Il professo Lorenzo Morelli

Per festeggiare i suoi 60 anni di ricerca e formazione (1953-2013) la facoltà di Agraria punta sui giovani. E lo fa sostenendo il talento delle menti migliori, degli studenti più motivati, favorendone lo sviluppo formativo grazie a numerose borse di studio che, affiancandosi a quelle già previste per studenti e laureati, vanno ad arricchire le opportunità di accesso alla formazione di qualità delle ragazze e dei ragazzi che hanno saputo dimostrare di meritarselo. Per le matricole delle lauree triennali della facoltà di Agraria sono infatti disponibili 9 borse di studio Borse di studio “Philip Morris Italia s.r.l. - Coldiretti” del valore di € 2.500 riservate a studenti meritevoli che si iscriveranno ai corsi di laurea triennale in “Scienze e Tecnologie agrarie” e “Scienze e Tecnologie alimentari” della sede di Piacenza e Cremona, mentre per i nuovi iscritti alle lauree magistrali in “Scienze e Tecnologie agrarie”, “Scienze e Tecnologie alimentari” ed “Economia e gestione del sistema agro-alimentare - Agricultural and food economics” (il corso è tenuto in lingua inglese), sono previste 8 borse di studio annuali del valore di  € 3.500 ciascuna (6 borse di studio “Philip Morris Italia s.r.l. - Coldiretti” e 2 borse “Mario Gusmaroli”).

«Ci è sembrato il modo migliore per festeggiare il traguardo del sessantesimo raggiunto dalla facoltà di Agraria della Cattolica – sottolinea il preside, prof. Lorenzo Morelli – Oltre ad una serie di manifestazioni, che prenderanno il via il prossimo 15 ottobre con la visita del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo, e che proseguiranno per tutto l’anno accademico, la facoltà si è fatta promotrice dell’attivazione di queste borse  per consentire agli studenti meritevoli e “motivati” di avvicinarsi al mondo agro alimentare e di entrare a far parte di una struttura, fra le prime in Italia e in Europa, che da 60 anni sviluppa ricerca e formazione al servizio dei cittadini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo voluto che questa opportunità fosse equamente distribuita tra le matricole delle triennali e delle magistrali: esprimo un sentito ringraziamento a tutti gli enti che in questi anni, ancora oggi e mi auguro in futuro, hanno creduto e continueranno a credere nella qualità del lavoro che portiamo avanti attraverso la facoltà di Agraria, prima facoltà dell’Università Cattolica sorta per volontà di Padre Gemelli, a Piacenza». Una facoltà storica proiettata al futuro. I bandi delle Borse sono consultabili al seguente link: http://piacenza.unicatt.it/2578.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento