La Regione stanzia 12 milioni di euro per le imprese che lavorano in montagna

Presentato progetto di legge per dare sostegno alle imprese o facilitarne l'apertura di nuove. Potranno accedere imprese e lavoratori autonomi che versano un imposta Irap fino a 5mila euro lordi annui

Sostegno alle imprese che operano nei territori montani, tutela del territorio e valorizzazione delle risorse umane e culturali. Da questi presupposti parte il progetto di legge presentato oggi in commissione Politiche economiche, presieduta da Luciana Serri, con cui la Regione concede alle imprese e ai lavoratori autonomi un contributo di 12 milioni di euro annui nel triennio 2019-2021 per sostenere le attività imprenditoriali presenti nei territori o facilitare l’avvio di nuove attività, cui potranno accedere imprese e lavoratori autonomi che versano un'imposta Irap fino a 5mila euro lordi annui. "La proposta di legge- spiega l'assessore alle Attività produttive Palma Costi- integra la strategia regionale per la montagna, nel quadro di un progetto complessivo mirato alla valorizzazione e all’attrattività dei territori montani".

Un progetto di legge che soddisfa il relatore di maggioranza del Partito democratico, Alessandro Cardinali, ("12 milioni per 97 comuni e oltre 11 mila imprese che potranno beneficiarne non è cosa da poco") e anche il relatore di minoranza della Lega nord, Gabriele Delmonte, che pone però la questione dei contributi "alle imprese che aprono nel 2020 e nel 2021: ci sarà anche per loro?".

Se Igor Taruffi (Sinistra italiana) mostra soddisfazione "perché questo provvedimento rientra nel lavoro sempre svolto dalla maggioranza per tutelare i comuni di montagna", per Michele Facci (Fratelli d'Italia) si dovrebbe chiarire come mai "nel bilancio di previsione 2018 si parlava di 15 milioni: tra quello che era stato impostato a bilancio e la cifra di cui si parla oggi, 12 milioni di euro, c'è una riduzione del 20%".

Per Luca Sabattini (Pd) "molte delle cose previste in questo pdl potrebbero essere attuate con un emendamento a un provvedimento di governo che permetta alla Regioni di agire su addizionale Irap". Per questo, secondo l'esponente dem, a questo pdl si dovrebbe allegare anche una risoluzione "per chiedere al governo di intervenire per migliorare la vita delle aziende emiliano-romagnole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento