Landini alla festa della Cgil piacentina: «Serve una vera riforma fiscale»

Il segretario nazionale del sindacato ha preso parte a Fossadello di Caorso all’iniziativa della Cgil piacentina

Maurizio Landini e il giornalista Mattia Motta

«Stiamo ormai costantemente in piazza, in questi mesi c'è stato un crescendo di mobilitazione». Lo ha detto Maurizio Landini a Fossadello di Caorso, alle porte di Piacenza, nel corso della Festa Insieme organizzata dalla Cgil provinciale con il sindacato dei pensionati Spi. «Si è partiti il 9 febbraio a piazza San Giovanni - ha spiegato Landini - poi ci sono stati gli edili con lo sciopero generale della categoria, c'è stato il multiservizio, il commercio, gli agroalimentari, i pensionati, il pubblico impiego. Venerdì c'è stato uno sciopero molto importante dei metalmeccanici con tre grandi manifestazioni e il prossimo sabato saremo tutti a Reggio Calabria per unire questo Paese e non per dividerlo». A giudizio del segretario della Cgil, «è evidente che questi mesi di mobilitazione confermano un consenso ed un sostegno alle proposte del sindacato. Credo - ha concluso - che il Governo farebbe bene ad aprire una trattativa e ad ascoltare queste richieste. Se non lo farà decideremo come proseguire perché noi questa volta vogliamo portare a casa dei risultati a partire da una vera riforma fiscale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Giordania, ingegnere piacentino muore colpito da alcuni massi a Petra

  • «A Piacenza nessun caso di Coronavirus. Piacentini stiano tranquilli, a breve un numero dedicato all'emergenza»

  • Coronavirus, un contagiato in Lombardia ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, negativo ai test il manager di Fiorenzuola. Sospetto caso per una donna, infermiere in isolamento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento