Lavori al ponte di Trebbia, la migliore offerta complessiva è quella di "Ati"

La migliore offerta complessiva è risultata quella presentata dall'Associazione Temporanea di Imprese (A.T.I.) formata dalle ditte Vetrucci di Lugagnano Val d'Arda (Capogruppo mandataria), Emiliana Conglomerati di Reggio Emilia (mandante) e BSF di Parma, con un ribasso del 28,560% e una riduzione del tempo di chiusura di 10 giorni

Il ponte sul Trebbia

Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 20 marzo, in seduta pubblica, l’apertura delle offerte-tempo (riduzione del tempo di chiusura del ponte) e delle offerte economiche presentate dalle ditte partecipanti alla gara per i lavori di riqualificazione dello storico ponte sul Trebbia. In seguito all’esclusione di una delle dieci ditte finora ammesse alla gara, si è proceduto all’apertura delle nove offerte riguardanti la riduzione dei tempi di chiusura al transito e il ribasso d’asta proposto. Trattandosi di una gara pubblica con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa, i punteggi finali sono stati calcolati sommando i punteggi ottenuti nella parte tecnica con quelli derivanti dall’offerta tempo e dall’offerta economica.

La migliore offerta complessiva è risultata quella presentata dall’Associazione Temporanea di Imprese (A.T.I.) formata dalle ditte Vetrucci di Lugagnano Val d’Arda (Capogruppo mandataria), Emiliana Conglomerati di Reggio Emilia (mandante) e BSF di Parma, con un ribasso del 28,560% e una riduzione del tempo di chiusura di 10 giorni. I ribassi proposti si sono collocati fra un minimo di 8,160% e un massimo di 37,140%. Si procede ora, ai sensi di legge, alla richiesta di giustificazioni all’A.T.I. risultata migliore offerente, in merito alle prestazioni proposte e al ribasso offerto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    «In palestra o a fare spesa durante l'orario di lavoro»: indagati cinquanta dipendenti del Comune

  • Politica

    «Danneggiata l'immagine della città, ci sentiamo tutti traditi»

  • Cronaca

    Siccità, la situazione è allarmante: servono coesione sociale e buon senso

  • Politica

    «Sconcertante, ma non sono sorpreso. Avevamo sanzionato numerosi casi»

I più letti della settimana

  • Giuseppe Sidoli nuovo presidente del Consorzio vini Doc Colli piacentini

  • Emergenza siccità, vertice in prefettura con il ministro dell'Ambiente Galletti

  • I social e tutti i meccanismi della bugia

  • «Le battaglie per difendere gli imprenditori sono interesse generale del paese»

  • I rivi sono un sistema di pubblica utilità, da sempre inseriti in un regime pubblicistico

  • Cgil: «Buon lavoro al nuovo sindaco»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento