Libertà, economia, legge e sanità, temi portanti del Periti day 2016, illuminati da medici e studiosi. Intensa mattinata di studi a Palazzo Galli

La 18esima edizione del  “Periti day", si  è sviluppata per circa quattro ore a Palazzo Galli – Banca di Piacenza seguendo la consueta formula di alta sintesi annuale di avvenimenti e problemi. Se talora  “un po’ naif” e democraticamente partecipata, è sempre molto rigorosa dal punto di vista storico e scientifico, secondo le spirito peritiano  sintetico, ornato e analitico. Vari gli argomenti e le considerazioni  con relatori di livello affermato ma anche di giovani studiosi. 

Il simposio culturale  è servito innanzitutto per ricordare ancora una volta Pier Francesco Periti, scomparso il 26 dicembre  1998, medico, matematico ed ecologo che ha contribuito all’ avanzamento della ricerca biochimica e biofisica in medicina, diventando un esperto di radioprotezione, per analizzare e prevenire gli effetti nocivi delle radiazioni ed anche dei nuovi veleni ambientali sull’organismo umano. Prima della cattedra in Patologia generale all’ ateneo pavese il  Periti aveva coltivato importanti studi in campo fisiopatologico, farmacologico e oncologico in diverse università italiane e straniere.

Dopo una panoramica del dottor Carlo Mistraletti: “Con Pier Francesco nel XX e XXI secolo; tra scienza fede e convivenza” che- poi in tandem con il prof.   Manfredi  Saginario ha illustrato i temi del convegno raggruppati nel sottotitolotitolo “Libertà – Economia - Dialogo”, ha incantato l’uditorio la musica della brava Elisa Dal Corso  (che ha eseguito la canzone “L’Opera” di Claudio Chieffo). In seguito si sono succeduti gli  interventi  di  medici ed esperti quali il dottor  Flavio Della Croce: “Salute , Economia, Etica”,  il  prof.   Domenico Ferrari Cesena: “Informatica Comunicazione e Dialogo”, il dottor Antonio Saginario: ”Ricadute fisiopatologiche biopsicosociali”, il prof  Giovanni Sali : “Zoonosi e Globalizzazione”, il prof. Giovanni Negri, - “Il Diritto romano e le Costituzioni”.

A seguire l’avv. Corrado Sforza Fogliani: “La proprietà privata come strumento di libertà”, la  dott.  Rosanna Cesena in tandem con il prof. Giuseppe  Marchetti: “Di chi è la colpa del cambiamento climatico – Patologie da inquinamento” anche  con accenni a situazioni di attualità nella nostra provincia. E’ auspicabile la creazione di un’ OASI naturalistica padana dalla la foce del Trebbia alla Società Nino Bixio.  Infine ci sono stati  gli interventi preordinati con  il dottor Riccardo Mazza che  ha spiegato il contratto di rent to buy , strumento innovativo teso a  contrastare la crisi del mercato immobiliare e il dibattito conclusivo.

Il simposio ha costituito una preziosa occasione per la conoscenza e la condivisione di temi importanti che caratterizzano la complessità della società attuale; la loro eterogeneità e la qualità dottrinale e scientifica degli interventi, non sono comprimibili nelle poche righe di un servizio di cronaca on line; pensiamo però di portarli, in parte, a conoscenza dei nostri i nostri lettori attraverso la successiva pubblicazione di abstract singoli  tratti dalle relazioni originali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Incendio nei sotterranei dell'ospedale, vigili del fuoco al lavoro per ore

  • Politica

    La proposta di Garilli e Reboli (Lega): «Campo nomadi da chiudere entro il 2020»

  • Fiorenzuola

    Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

  • Eventi

    Centro storico, domenica arriva lo Sbaracco

I più letti della settimana

  • Viveva e lavorava in città l'aggressore del carabiniere. In casa la bandiera del Si Cobas

  • Tenta di uccidere nel sonno il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas

  • Tenta di uccidere il figlio e la moglie, massacra il cane e apre il gas: fermato 62enne

  • Suv sfonda il guardrail in curva e si ribalta

  • «Mustafa, Lorenzo e Giorgio liberi subito». Sit-in davanti al carcere delle Novate

  • «Dacci la borsa o ti ammazzo». Pistola in faccia, donna con la madre anziana reagisce alla rapina

Torna su
IlPiacenza è in caricamento