Presidio di Usb contro la San Martino, la coop: «Applichiamo il contratto».

Intervengono alcuni soci lavoratori a difesa della cooperativa, dopo il presidio di protesta del sindacato Usb

«Applichiamo il contratto: il resto sono solo chiacchiere». Così replica il presidente della Cooperativa San Martino Mario Spezia al presidio organizzato dall’Usb davanti al Teatro President dove la cooperativa si è riunita in assemblea. «Applichiamo il contratto e facciamo tutto secondo le regole», spiega Spezia prima di dare la parola ad alcuni soci lavoratori della San Martino. Il primo è Lorenzo Viti, coordinatore dell’ufficio soci e rappresentante dell’ufficio personale. «Sul fronte del welfare la Cooperativa San Martino non potrebbe fare di più – spiega – è capofila di sei cooperative con cui ha partecipato a un bando dedicato appositamente alla conciliazione dei tempi di casa e lavoro. Come ufficio soci abbiamo iniziato una diffusione capillare del piano integrativo di copertura sanitaria che viene garantita a tutti i soci che abbiano un contratto a tempo indeterminato. Di più sinceramente non so cosa si potrebbe fare».  Concordi anche Entela Hoti e Antonella Guardì, rispettivamente da sedici e da undici anni impiegate nella vetreria di Borgonovo. «Lavoriamo per San Martino da tanto tempo, evidentemente ci troviamo bene – spiegano – questa cooperativa è come una grande famiglia, non abbiamo mai avuto problemi».  «Se c’è un sindacato che pensa che i diritti dei lavoratori siano lesi si rivolga alle autorità preposte invece di far propaganda sulla pelle dei lavoratori», aggiunge Francesco Milza, ad di San Martino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento