Progetto My Mentor: sarà probabilmente esteso a tutti i corsi della Cattolica di Piacenza

Il progetto MyMentor, un vero e proprio patto con le imprese del territorio, con il fine di offrire agli studenti un approccio diretto con il diversificato mondo dell’imprenditoria piacentina “intercettandone i bisogni”, in un percorso di crescita professionale ed umana

Ha compiuto tre anni “ed i risultati sono stati talmente incoraggianti che probabilmente- ha detto il direttore di sede della Cattolica di Piacenza Mauro Balordi- sarà esteso dalla Facoltà di Economia della Cattolica di Piacenza a tutte le altre Facoltà della sede”. Si tratta del progetto MyMentor, un vero e proprio patto con le imprese del territorio, con il fine di offrire agli studenti un approccio diretto con il diversificato mondo dell’imprenditoria piacentina “intercettandone i bisogni”, in un percorso di crescita professionale ed umana.

MyMentor, è un’esperienza didattica “sul campo” progettata da due docenti della Facoltà di Economia della Cattolica (Franca Cantoni ed Elena Zuffada, con il supporto di un comitato organizzatore/scientifico composto da Fabrizio Capocasale, Giuseppe Ghittoni e Max Traversone, Roberta Virtuani e Maria Cristina Piva) per gli allievi della laurea magistrale in General Management (Gestione d’azienda).

La Preside prof. Anna Maria Fellegara (presente il vicesindaco avv.Elena Baio), nel suo saluto, ha citato la Lectio Magistralis pronunciata dal Card. Martini nel giorno in cui gli fu conferita la Laurea Honoris Causa in filosofia da parte dell’Università Ebraica di Gerusalemme, dove si evidenzia lo scambio di relazioni tra linguaggio scientifico e quello della vita quotidiana. “Analogamente- ha sostenuto- ampliare l’incontro con gli altri (come è caratteristica del rapporto my mentor e mentee), è un modo di apprendere il linguaggio della relazione che supera, pur contemplandolo, il linguaggio scientifico e istaura la solidità di una relazione che arricchisce entrambi”.

Si tratta insomma-ha ricordato la prof. Cantoni - “di un percorso di avvicinamento al mondo del lavoro, un diverso modo di fare gruppo e squadra, attraverso un accompagnamento con un pool di mentor (tutti manager delle imprese piacentine), che diventa un fondamentale momento di crescita personale grazie alla disponibilità di questi professionisti e delle aziende in cui operano e che offre un’ottima visibilità alla nostra Facoltà. Un bilancio dopo tre anni- ampiamente positivo, un’esperienza da condividere e da trasmettere, un progetto che avrà dei cambiamenti perché nella società tutto evolve e cambia”. “Una sperimentazione- hanno sottolineato alcuni studenti che vi hanno partecipato- che ci ha aiutato a conoscere il mondo del lavoro e le problematiche connesse, aiutandoci a crescere”.

In effetti My mentor è un percorso lavorativo che contribuisce allo sviluppo della propria coscienza professionale, protagonisti di un dialogo tra mondi contigui (quello universitario e quello dei professionisti) che dà vita a un efficace scambio di idee e un confronto sempre più proficuo. Inoltre l’interazione con il mentor può rappresentare l’occasione per individuare un argomento da sviluppare nella tesi di laurea. Una collaborazione che produce un arricchimento reciproco, può allargare gli orizzonti e far scoprire nuove prospettive ed opportunità.

Cristina Pozzi fondatrice di Impactscool ha trattato poi dei cambiamenti sociali derivanti dalla tecnologia e dalla innovazione, esaminati nel suo libro “2050. Fu-turistica per viaggiatori del tempo”. “Quasi istruzioni- ha chiarito- per muoversi nel futuro e per affrontare i grandi cambiamenti per l’effetto combinato di tecnologie esponenziali come l’intelligenza artificiale, la robotica, la stampa 3D, la genetica, le biotecnologie e le nanotecnologie, l’esplorazione spaziale. Mutamenti rapidissimi, ma che devono sempre fare i conti con scelte etiche e civiche e che quindi vanno affrontate sempre con spirito critico, chiedendosi chi è l’uomo del futuro e che bisogni avrà. Da ciò bisogna sviluppare i servizi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Muore due giorni dopo l'incidente in scooter, tre paesi in lutto per "Bicio"

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Trova tre ladri in casa di notte, fa a botte e ne blocca uno. Arrestato un 31enne clandestino

  • Spunta un quadro nel giardino della Ricci Oddi, è identico al Klimt

Torna su
IlPiacenza è in caricamento