Sicurezza alimentare, Coldiretti: «Trasparenza e legalità per garantire la migliore scelta ai consumatori»

Nella mattina di mercoledì 27 marzo, al Palazzo dell’Agricoltura, si è tenuto un interessate convegno sulla sicurezza alimentare organizzato da Coldiretti in collaborazione con l’Ausl cittadina. Tra i temi affrontati i requisiti igienico-sanitari, le buone prassi operative delle attività di vendita, l’etichettatura, le novità introdotte dalla legge di bilancio 2019 e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri

Il tavolo dei relatori

Nella mattina di mercoledì 27 marzo, al Palazzo dell’Agricoltura, si è tenuto un interessate convegno sulla sicurezza alimentare organizzato da Coldiretti in collaborazione con l’Ausl cittadina.

«Sicurezza vuol dire salute e benessere, di cui il cibo è una delle fonti principali. L’informazione per noi è fondamentale: chiediamo trasparenza, come aspetto etico, in quanto il consumatore deve sapere quello che mangia, da chi viene prodotto, in che modo, da dove arriva e se rispetta le regole, dalla produzione allo sfruttamento delle persone» ha esordito il presidente provinciale Marco Crotti. «Purtroppo oggi, in questo settore, si annidano tante forme di speculazione e truffe da parte delle agromafie, che creano un grande danno all’uomo ma soprattutto all’economia».

«Abbiamo fatto il punto della situazione su tutte le norme della sicurezza alimentare: come Coldiretti siamo impegnati in particolare sul tema dell’origine delle materie prime, come ci impone l’Europa, per dare sempre più informazioni ai consumatori e permettere loro di fare una scelta consapevole» ha spiegato Dennis Calanca - responsabile regionale di Coldiretti per le politiche economiche, la sostenibilità, lo sviluppo delle filiere e la sicurezza alimentare.

«E’ molto importante investire su questo tema, per richiamare sempre gli operatori del settore alimentare alle norme previste e per valutare l’autocontrollo del proprio lavoro, che risulta essenziale» ha affermato Marco Delledonne - direttore del dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Piacenza, che ha risposto anche su casi di possibile intossicazione da alimenti.

«Gli organi di controllo dispongono a campione una serie di verifiche su tutti gli operatori del settore alimentare e della ristorazione. Chi trasforma, produce e manipola alimenti deve attenersi a regole precise, adottando i giusti strumenti che permettono di identificare i pericoli sanitari e mettere in atto tre misure necessarie per prevenirli ed evitarli» ha specificato. «Fino a 3 persone coinvolte in un episodio di malessere non scatta la cosiddetta “tossinfezione alimentare”: nel caso si verifichi con più di 3 persone che hanno consumato lo stesso alimento, nello stesso posto, allora scatta l’indagine. Si procede con campionamenti e le verifiche necessarie, e in caso di riscontri positivi ci possono essere sanzioni ed indagini anche a livello penale».

A concludere l'incontro è stato Emanuele Gonsalvi, responsabile del settore fiscale di Coldiretti Piacenza, che in particolare ha parlato della
trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, in vigore dal 2020. Tra i temi affrontati i requisiti igienico-sanitari, le buone prassi operative delle attività di vendita, l’etichettatura e le novità introdotte dalla legge di bilancio 2019.

Inoltre, Coldiretti continua a sostenere la petizione “Eat Original!Unmask your food” per chiedere anche all’Europa l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti, superando le attuali incertezze per cui l’indicazione d’origine è obbligatoria per la carne fresca ma non
per i salumi o i ragù di carne, per la frutta fresca ma non per succhi e marmellate, per le uova, ma non per i derivati delle uova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Tragico tamponamento fra Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

  • «Al pascolo non mi manca nulla, volevo questa vita all'aria aperta»

  • Furti alla Sda, molti degli arrestati rispondono al giudice

Torna su
IlPiacenza è in caricamento