I Carmina Burana davanti al Duomo per una conclusione solenne dei Venerdì Piacentini

Grazie all’idea della Ponzini Arredamenti, un successo l’evento che rientra nei festeggiamenti per il centenario della storica azienda di via Genova

Gli artisti al termine del concerto

Si sono conclusi con il botto i Venerdì Piacentini 2019, grazie all’idea del maestroPatrizia Berneliche della dittaCarlo Ponzini Arredamenti di proporre i Carmina Burana per l’ultima serata. Il concerto si è svolto in piazza Duomo, l’evento è rientrato tra quelli già svolti in occasione dei 100 anni di attività della ditta di via Genova. Oltre alle due anteprime di aprile al Teatro President e al Conservatorio Nicolini. 

Molto apprezzata l’opera da un grande pubblico presente sotto le stelle ai piedi del campanile del Duomo che ha più volte interrotto i coristi con applausi a scena aperta. La storica azienda con sede in via Genova ha scelto di festeggiare il secolo di storia condividendo con il territorio momenti di approfondimento ed eventi culturali di alto livello. 

Le scalinate della cattedrale, si sono trasformate in un palcoscenico. Presentatore del concerto l’architetto Carlo Ponzini, in qualità di sponsor, ha introdotto l’opera “Carmina Burrana: cantiones profanae cantoribus et choris, comitantibus intrumentis atque imaginibus magicis”diCarl Orff . La spettacolarità del progetto ha visto coinvolti ben 120 elementi facenti parte del coro di Piacenza, il Coro Ponchielli-Vertova ed il coro La Rocchetta di Palazzolo sull’Oglio, tutti diretti da Patrizia Bernelich, che per l’occasione ha sostenuto anche la direzione d’orchestra .

Oltre ai coristi hanno cantato tre cantanti solisti di riconosciuto prestigio, baritono, soprano e un controtenore: sul palco anche due pianisti per i due piani a coda, oltre all'ensemble di percussioni “Tempus Fugit” del Conservatorio Nicolini e il coro di voci bianche sempre del conservatorio piacentino.

«Una grande festa per Piacenza e un ringraziamento all’architetto Carlo Ponzini che ha deciso di portare “in piazza” questa bell’opera» – si legge in una nota dell’organizzazione. Il professionista piacentino ha anche voluto ricordare il successo dei dieci giorni di eventi, lo scorso maggio, per celebrare l’anniversario dell’azienda: «Abbiamo fatto cambiare immagine alla rotonda di Barriera Genova con una istallazione che richiama l’anniversario della nostra azienda. A Palazzo Galli invece è stato un susseguirsi di docenti, professionisti e imprenditori, del calibro di Daniele Lago (che ha parlato del nuovo modo di abitare all’interno della casa Lago, marchio leder ed in costante crescita nel mercato dell’Interior-design), che hanno vivacizzato la prima parte della settimana; nel weekend è stata la volta dei piacentini: Gilda Bojardi, direttore della rivista Interni e ideatrice dell’evento Fuori Salone a Milano, Davide Groppi designer della luce, che ha chiuso la manifestazione di Maggio e con Lui, le ballerine della scuola di Danza Domenichino da Piacenza, hanno intrattenuto il numeroso pubblico».

Potrebbe interessarti

  • Prurito dopo la doccia: allergie e possibili motivazioni

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

I più letti della settimana

  • Migliaia di rotoballe divorate dalle fiamme nella notte, nel rogo muoiono anche alcuni bovini

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Travolto in bici da un furgone, grave un bambino

  • Rissa tra due famiglie poi spunta un coltello: ferito un uomo

  • Esce di strada e si ribalta: donna ferita estratta dall'auto insieme ai tre cagnolini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento