menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

"Dal Mississipi al Po": si apre il sipario sul festival musicale-letterario

Questa mattina la presentazione in Provincia. L'ottava edizione della rassegna andrà in scena il 28-29-30 giugno e il 1 luglio 2012

Un momento della presentazione

Un festival “aperto”, in cui il pubblico può incontrare da vicino gli artisti e assaporare in modo intimo e semplice gli eventi musicali e letterari. E' questa la filosofia di “dal Mississipi al Po”, il festival musicale e letterario organizzato dalla cooperativa sociale Fedro, che giunge quest'anno alla sua ottava edizione, in programma il 28-29-30 giugno e il 1 luglio.

La rassegna è stata presentata ufficialmente questa mattina in Provincia alla presenza dell'assessore provinciale alla Cultura Maurizio Parma, che ha sottolineato “l'altissimo livello degli artisti che faranno tappa a Piacenza”, e dell'assessore alla Cultura del Comune di Piacenza Tiziana Albasi, che ha puntato l'attenzione “sull'importante messaggio culturale lanciato dalla città di Piacenza grazie a rassegne come 'dal Mississipi al Po'”.

A presentare il programma sono stati il presidente della cooperativa Fedro e direttore artistico musicale del Festival, Davide Rossi, e il direttore artistico letterario Seba Pezzani. “Nonostante la crisi – ha spiegato Rossi – la cooperativa ha deciso di scommettere sul Festival, nella speranza che il prossimo anno l'iniziativa possa essere mantenuta. Un ringraziamento va a tutti gli enti, tra cui Provincia, Regione e Comune di Piacenza, che hanno consentito la realizzazione del festival.

Gli incontri letterari si terranno sul Pubblico Passeggio (all'incrocio con Corso Vittorio Emanuele), i live serali nell'area esterna del palazzetto dello sport (via IV novembre) e i “Fuori Programma” a palazzo Farnese, al caffè letterario Baciccia e al circolo canottieri Nino Bixio”. “La città di Piacenza – ha continuato Pezzani – ha potenzialità poco conosciute che il Festival cerca di valorizzare. La promozione della cultura, sono convinto, può essere la strada da seguire per uscire dalla crisi e recuperare entusiasmo”.

A fare da cornice agli incontri letterari, sarà allestita la mostra itinerante dedicata a Woody Guthrie nel centenario dalla nascita This Land is Your Land, visitabile gratuitamente sul Pubblico Passeggio per i quattro gironi del festival. Dal 20 giugno all'8 luglio, inoltre, a palazzo Farnese rimarrà esposta “Tra la via Emilia e il West”, la personale di Paolo Simonazzi. Nell'Area Live sarà presente il Mercatino della Solidarietà Piacentina, a cui parteciperanno le associazioni di volontariato della città e a partire dalle 19.30 sarà possibile accedere agli stand gastronomici che si propongono come punto d'incontro culinario tra specialità della cucina piacentina ed americana.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Incidenti stradali

      Incastrato nel furgone dopo il tamponamento, grave un uomo

    • Cronaca

      Entrano di notte e lavorano indisturbati per ore: fallisce colpo al Mercatone

    • Fiorenzuola

      Rissa a colpi di roncola e forca durante l'ora di italiano: sette profughi denunciati

    • Cronaca

      Rissa a colpi di chiave inglese nel parcheggio alla Galleana, due feriti all'ospedale

    Torna su