Davide Chiesa “Uomo Gaep 2017”: «Ecco il film sulla mia scalata all'Everest»

Trecento presenze alla serata Gaep per la presentazione del film “Fino alla fine dell’Everest”

La premiazione

A Davide Chiesa il riconoscimento “Uomo Gaep”, assegnato ogni anno dal sodalizio presieduto da Roberto Rebessi alle persone che hanno dato un contributo, sotto una delle diverse forme possibili, alla montagna e ai suoi valori. La consegna è avvenuta alla Galleria Porta San Lazzaro presso la sala appositamente allestita nei nuovi spazi del negozio di Sport Specialist i cui responsabili, Renato Bardi direttore del negozio e al Sig. Sergio Longoni, patron di Sport Specialist, oltre ad allestire la platea, hanno premiato Davide con una piccozza personalizzata ai grandi alpinisti.

Nella stessa serata lo scalatore ha presentato la versione integrale e definitiva del suo film che racconta la sua salita al Monte Everest. Chiesa è l’unico piacentino che ad oggi ha scalato quota “ottomila”, anzi a due quote: Manaslu 2011 e Everest 2017. Davide “alpinista di pianura” come si usa definire, si è chiesto se, chi vive lontano dai monti riuscirà a salire le vette più alte, lui lo ha fatto.

Il film non narra solo la salita all’Everest, che Davide non ha voluto presentare come conquista, ma del rapporto degli alpinisti che fanno parte della spedizione, tra di loro e con il mondo duro e magnifico che li circonda. Il rapporto più vero e più impegnativo con la Natura riuscendo con il suo film a condurre con sé tutti i presenti passo dopo passo lungo la sua salita.

Grande soddisfazione per il presidente del Gaep Roberto Rebessi, per il riuscitissimo incontro che ha portato fuori di casa trecento persone affascinate dalla Montagna, alle quali Rebessi ha ricordato che Chiesa, socio onorario del sodalizio, ha portato con sé sui due ottomila scalati il gagliardetto del Gaep, trasportando così idealmente tutti i soci sulle cime più alte.

Ultima gradita sorpresa della: la presentazione del terzo libro di Davide Chiesa “I portali del cielo” che accompagna il lettore nell’incredibile, controverso eccezionale mondo delle altissime quote e delle spedizioni alpinistiche, descrivendo momenti esaltanti e drammi. Pagine di immagini fotografiche e testi che fanno scoprire particolari sorprendenti capaci di coinvolgere l’interesse del lettore dalle valli incantate percorse durante la salita sino a raggiungere la vetta della montagna.

Potrebbe interessarti

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Getta la fidanzata dall'auto in corsa: «Morirai in un incidente». Stalker arrestato dalla Polizia locale

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento