La Granfondo della Coppa Piacentina D.O.P. a Castell'Arquato

La corsa attraverserà nel finale il borgo medievale di Castell'Arquato, lambendo la Rocca costruita nel 1342. Il tratto in pavè sarà invece per la gara agonistica l'ultima asperità

La Rocca di Castell'Arquato

La 9a edizione della Granfondo della Coppa Piacentina D.O.P. farà un tuffo nella storia, con il passaggio ai piedi della Rocca di Castell’Arquato (Pc) che renderà omaggio a una delle più antiche realizzazioni architettoniche della Val d’Arda.

Nel finale di corsa infatti la manifestazione piacentina attraverserà il borgo di Castell’Arquato, lambendo la Rocca medievale. Costruita in cotto nel 1342, sopra una pre-esistente fortificazione di epoca romanica, la Rocca conserva ancora oggi tutto il fascino delle sue torri merlate ed accoglie al suo interno un museo di cultura e storia medievale.

Meta per ciclisti e accompagnatori che volessero abbinare un’escursione turistica alla granfondo, per le dinamiche di corsa invece Castell’Arquato presenterà terreno adatto a chi volesse tentare un’azione di sorpresa. Il tratto nel borgo antico infatti presenta uno strappo impegnativo, lungo un chilometro e con pendenze fino al 15%, che potrà essere il trampolino di lancio per i finisseur che volessero anticipare la risoluzione delle sorti della gara.
Le iscrizioni alla Granfondo della Coppa Piacentina D.O.P. sono aperte, con la quota di adesione fissata in 29 euro. Dal 20 marzo aumenterà a 35 euro fino ad un’ora prima della partenza.

E’ possibile l’iscrizione on-line tramite il sito www.mysdam.it con pagamento tramite carta di credito, oppure con bonifico bancario secondo le istruzioni riportate alla pagina sul sito. Sabato 13 e domenica 14 aprile ci si potrà iscrivere solo in loco, rispettivamente dalle 15.00 alle 20.00 e dalle 7.00 alle 9.00.

Tutte le informazioni sulla Granfondo della Coppa Piacentina D.O.P. sono disponibili sul sito web della manifestazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Schianto fra tre auto, due donne ferite: una è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento