Grande successo per “Lunga e diritta”, l’evento del Cics per rievocare la via Emilia

L'evento organizzato per rievocare il trasporto di merci e passeggeri sulla strada romana che collega l’Adriatico alla Pianura Padana occidentale ha coinvolto più di 150 appassionati provenienti da tutta Italia e diverse realtà industriali del territorio

Alcuni momenti della manifestazione (foto Cics)

Il 27 Aprile, si è conclusa “Lunga e diritta, la via Emilia”, la manifestazione organizzata dal Circolo Italiano Camion Storici per rievocare il trasporto di merci e passeggeri sulla strada romana che collega l’Adriatico alla Pianura Padana occidentale. L’evento ha coinvolto, oltre alle comunità locali, più di 150 appassionati provenienti da tutta Italia - e diverse realtà industriali del territorio. Ma i veri protagonisti sono stati i 70 mezzi di trasporto storici (camion, furgoni e autobus) - datati dagli anni ’50 agli anni ’70 - che da Piacenza e Rimini hanno sfilato fino a Bologna toccando otto comuni emiliano-romagnoli. Un’occasione unica per riunire gli appassionati di veicoli d’epoca, e valorizzare territori di grande tradizione per il mondo logistico e di grande valenza storico, turistica e culturale.

La manifestazione

Giovedì 25 Aprile, 40 mezzi storici si sono riuniti a Cadeo (PC) dove sono rimasti in mostra statica fino alla mattina di venerdì 26, quando la carovana si è spostata a Piacenza, presso il centro nazionale IVECO – Ok Trucks (main sponsor della manifestazione). Qui si è tenuta una conferenza sul tema del motorismo storico e sull’importanza delle realtà industriali, quali Iveco, nella sua valorizzazione. È intervenuto anche Stefano Cavalli, assessore al Commercio e Turismo del Comune di Piacenza. Nelle stesse giornate, altri 30 mezzi si sono riuniti a Rimini presso il Ristorante Quo Vadis, dove sono rimasti in mostra statica per poi ripartire verso Bologna nella mattina di venerdì 26.

Per tutta la giornata di sabato 27, i 70 mezzi sono rimasti in esposizione presso il Museo Memoriale della Libertà di Bologna, dove i partecipanti hanno potuto rivivere i momenti salienti che hanno portato all’abbattimento della Linea Gotica durante la Seconda Guerra Mondiale. Un vero e proprio successo, reso possibile grazie alla collaborazione tra le associazioni coinvolte (Cics, 4 Assi Più e LAM), ma soprattutto grazie al sostegno dei Comuni interessati e degli sponsor dell’evento. Con “Lunga e diritta”, il Cics si conferma nuovamente quale riferimento a livello nazionale per la salvaguardia e la valorizzazione dei mezzi che hanno fatto la storia del trasporto italiano.

Rimini_Lunga e DIritta-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Esce di strada e l'auto si incastra nel fosso, due feriti

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Tir carico di formaggi si ribalta lungo la Provinciale

  • Investito da una fiammata, gravissimo

  • In bilico sul viadotto dell'A21, i poliziotti della Stradale lo salvano appena in tempo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento