Marco "Ray" Mazzoli alla Notte Blu del Tropico Latino

La magia del boogie e del blues pianistico in un'anteprima dell’ottavo disco di Ray Mazzoli (il sesto da solista) "My piano and me we've got rhythm" sabato 18 maggio nella "Notte Blu" del Tropico Latino

L'EVENTO E' STATO RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI CAUSA MALTEMPO

La magia del boogie e del blues pianistico, un'anteprima delle nuove composizioni di Ray, che usciranno nel prossimo disco (l’ottavo disco di Ray e il sesto da solista) "My piano and me we've got rhythm" nella magia della "Notte Blu" del Tropico Latino.

Marco "Ray" Mazzoli è un pianista, cantante e compositore di musica blues, un genere che interpreta in molteplici stili, sfumature e accezioni (dal blues tradizionale, allo swing e al rhythm & blues), proponendo un vasto repertorio che include sue composizioni originali e rivisitazioni in stile blues di brani noti al grande pubblico. Combina la sua attivita’ di musicista con il suo lavoro di Professore di Politica Economica e ha all’attivo 7 CD, di cui 5 su un proprio progetto o come solista: “Happy to Play the Blues” (2009, MAP – Milano), “Live (and Alive) Blues” (2010, MAP – Milano), “Blue Ray” (2014, MAP – Milano), “All Colours of Blues” (2015, MAP – Milano), “My Big Fat Blues” (2018, Nadir Music – Genova, registrato con i Big Fat Mama, la storica blues band genovese). Tra le sue numerose collaborazioni, sono da ricordare quelle con la Family Style Blues Band, con il grande bluesman bianco James Harman (che Mazzoli ha accompagnato nel suo “Italian Tour” del 2010, insieme alla Family Style Blues Band), con la stella internazionale del Jazz Mattia Cigalini (che ha partecipato, in qualità di special guest a tre dei CD di Mazzoli), con il chitarrista blues Marco Limido, con l’armonicista e cantante Franco Limido, con le cantanti Renata Tosi e Sabrina Colombo (con la quale ha realizzato il disco “Sabrina Colombo & Louisiana Blues Trio in Blues”, 2017, Genova, “I Consonanti Music Project” insieme al Louisiana Blues Trio) con i Big Fat Mama (con i quali, oltre ad aver realizzato il suo ultimo disco, “My Big Fat Blues”, ha anche collaborato, come pianista, hammondista e corista, alla realizzazione e registrazione del disco “Greetings from the Coast”, 2018, Nadir Music, Genova),

Con la sua band, il  Louisiana Blues Trio, un gruppo nato recentemente presso il Louisiana Jazz Club di Genova, Marco “Ray” Mazzoli propone un vasto repertorio di blues in tutte le sue accezioni, e di swing in stile “Anni ’30” e “Anni ‘40” che include sia composizioni originali di Mazzoli che classici del genere. La band, oltre a Mazzoli al pianoforte e voce, vede Marco Battelli (musicista che ha all’attivo collaborazioni con grandi jazzisti di fama internazionale) al contrabbasso e, alla batteria Tassilo Burckard, musicista che ha costruito la sua straordinaria carriera con artisti del calibro di Nino Ferrer, Bobby Solo, Santino Rocchetti).

Nel progetto solista “Marco Ray Mazzoli Piano Solo & Voice – Boogie & Blues”, Mazzoli fa molto leva sulla forza espressiva del pianoforte, sulla suggestione delle “blue notes” e sull’energia del Boogie e dello Swing, proponendo un repertorio che include sue composizioni originali, classici del blues e del jazz tradizionale, rivisitazioni in stile blues di brani noti al grande pubblico.

Marco “Ray” Mazzoli Mazzoli ha partecipato a numerose rassegne e festival blues e a vari programmi radiofonici e televisivi di reti locali e nazionali, tra cui, alcuni anni fa, la trasmissione televisiva "Shownet", andata in onda su RaiNews24 e su Rai 3, oltre che a numerose rassegne e festival blues.

Altre informazioni dalla pagina web http://marcoraymazzoli.wixsite.com/marcoraymazzoli
e dalla pagina Facebook “Marco Ray Mazzoli”.
Contatti: marcoraymazzoli@gmail.com ;  Tel. 349 0955757.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ma quale gigante buono? Quale raptus? Basta superficialità sui femminicidi»

  • La sorella di Elisa scrive a Massimo Sebastiani: «Piangi? Ormai sei il mio incubo»

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • «Salvini con il rosario in mano? A Cortemaggiore si è anche inginocchiato in chiesa, magari facessero tutti così»

  • Per alcune notti Massimo ha vegliato Elisa nel bosco e ha dormito accanto al suo corpo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento