A Calendasco sfida sportiva della Salus et Virtus Boxe

Tradizionale manifestazione pugilistica a Calendasco, sabato 11 giugno dalle ore 20.30, con ben nove incontri in programma. Gli atleti piacentini sfideranno la rappresentativa lombarda presso il centro Sportivo del paese

Sabato 11 giugno 2011, tradizionale manifestazione pugilistica della Salus et Virtus Boxe a Calendasco, organizzata con la collaborazione di "Gli Amici della Piazza". A seguito del persistere del maltempo la sfida si svolgerà sicuramente presso il Centro Sportivo del paese.
A partire dalle ore 20.30, in programma ben nove incontri, che vedranno i pugili della Salus affrontare un'agguerrita rappresentativa Lombarda; tra i favoriti spiccano Brahim Wahabi, Marco Battaglia e Martin Velkov, mentre le conferme si aspettano dai "pesi leggeri" Stefan Szmecskas e Abdessalem Lagrik, e dalle nuove promesse già collaudate Andreas Maldonado e Abdekarim Haidane. Ci saranno due nuovi esordienti, smaniosi di ben figurare: Cruz Antony e il giovane Luca Lazzari, fratello del più famoso Paolo. Per l'occasione, "Gli Amici della Piazza" allestiranno stand gastronomici.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbanda con il tir e viene sbalzato dalla motrice: gravissimo camionista

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Dramma della solitudine: trovata senza vita in casa dopo tre mesi

  • Dall'inferno del Covid al ritorno a casa, ecco i vigili del fuoco che hanno vinto il virus

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento