A teatro con mamma e papà, "Canto di Natale"

.Dopo l’apertura al Teatro Gioia, Sabato 8 dicembre andrà in scena con il Teatro delle Marionette degli Accettella “Canto di Natale”. Dal romanzo di Charles Dickens pubblicato nel 1843, uno spettacolo che, utilizzando le tecniche del teatro d’attore, del teatro delle marionette e delle figure, ripercorrerà le atmosfere, le emozioni e i significati di uno dei racconti sul Natale più belli e commoventi.

Appuntamento venerdì 7 dicembre con doppia recita alle ore 9 e alle ore 10.45 per le scuole primarie e secondarie di primo grado nell’ambito di “Salt’in Banco”, XXXIX Rassegna di Teatro Scuola. Replica sabato 8 dicembre alle ore 16.30 per la XXIII edizione della Rassegna di teatro per le famiglie “A teatro con mamma e papà”.

Testo e regia sono di Danilo Conti, che ha curato le scenografie insieme ad Antonella Piroli. Gli interpreti sono Alessandro Accettella, Antonia D’Amore (che ha curato anche i pupazzi), Viviana Mancini e Romano Talevi. I costumi sono di Matteo Rigola, le luci di Roberto De Leon.

È la sera della vigilia di Natale in una Londra di metà Ottocento quando... tre spiriti, quello del Natale Passato, del Natale Presente e del Natale Futuro, fanno visita all’anziano e scorbutico Ebenezer Scrooge, che mal sopporta il clima di festa che coinvolge la città e che, durante la sua vita ha trascurato tutto e tutti, compresa la sua famiglia. I tre fantasmi faranno ripercorrere a Scrooge la sua esistenza fino a quel momento, il suo presente e gli faranno vedere cosa accadrà nel futuro. Spettatore, suo malgrado, di questi eventi e premonizioni, Scrooge capirà i suoi errori e cercherà di porre rimedio a ciò che ha fatto di sbagliato. È la sera della vigilia di Natale in una Londra di metà Ottocento quando... un uomo avaro ed egoista... cambierà per sempre!

Il luogo della rappresentazione è la camera da letto di Ebenezer Scrooge: un letto a baldacchino, uno scrittoio, un appendi abiti. Pareti e mobili dai quali nascono e infine svaniscono le apparizioni di spettro e fantasmi, di ricordi e personaggi. È la camera da letto che custodisce e protegge i segreti e i pensieri nascosti e che diventa lo specchio attraverso il quale Scrooge rivede, ripensa, rifonda se stesso.

Attori e figure vogliono restituire la dimensione del fantastico, nelle proporzioni, nei movimenti, nelle presenze, nelle ombre. Scrooge, interpretato da un attore, si trova di fronte esseri giganteschi o piccolissimi, figure classiche come marionette e ombre ed infine essere sovrannaturali. Lo spettacolo utilizza diverse tecniche di manipolazione e animazione per far agire pupazzi, marionette, ombre, oggetti di scena.

I suoni hanno il compito di creare l’ambiente, lo spazio. In un certo senso il suono si fa presenza sulla scena in grado di dialogare con l’azione degli attori e delle figure. I brani musicali, la parola, gli effetti sonori vengono intesi come vibrazioni che si formano dalla densa atmosfera della stanza da letto di Scrooge.

Dal 16 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 la programmazione di “A teatro con mamma e papà” viene sospesa. Si terrà la nuova rassegna “ITINERARI DI TEATRO... ed è dicembre” nei quartieri della città, con appuntamenti a ingresso gratuito la domenica pomeriggio (16, 23, 30 dicembre e 6 gennaio).

Domenica 20 gennaio ore 16.30
Teatro dei Filodrammatici

Si riprenderà con “La stanza dei giochi” di ScenaMadre, spettacolo vincitore Premio Scenario Infanzia 2014 e Premio Dallorso per il teatro 2015, con Sofia Ghiorsi / Lucia Oca e Francesco Scavo, regia e drammaturgia di Marta Abate e Michelangelo Frola. In uno spazio scenico affidato alla naturalezza di soli attori bambini, ci racconta una piccola “guerra fredda” dove la realtà e il gioco si confondono, il tempo non è più un parametro immutabile e agli adulti non è permesso entrare. Uno spettacolo che racconta come dal gioco possono nascere i conflitti e come con i fratelli e i compagni di scuola, pur essendo loro molto affezionati, non sempre si va d’accordo: una storia in cui tutti possono riconoscersi.

Domenica 3 febbraio ore 16.30
Teatro dei Filodrammatici
Vedremo la Compagnia Teatrale Stilema / Unoteatro con “I brutti anatroccoli” liberamente ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, di e con Silvano Antonelli. Con teatro d’attore, pupazzi e musica dal vivo, tra papere con gli occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all’idea che tutti, possano cercare di rendere la propria debolezza una forza. In un tempo che pare sfidarci, bambini ma anche adulti, ad essere capaci di costruire noi stessi e la nostra identità accettando le differenze e le unicità di cui ognuno è portatore.

Domenica 17 febbraio ore 16.30
Teatro dei Filodrammatici
per la prima volta ospiti della rassegna “A teatro con mamma e papà” I Teatri Soffiati / Finsterrae Teatro con “Fagioli”, dalla celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico”, di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj, uno spettacolo che unisce teatro d’attore, narrazione, animazione d’oggetti, magia e clownerie, adatto a un pubblico di ogni età.

Jack è un bambino povero e apparentemente di poco cervello che, arrampicandosi su una magica ed enorme pianta di fagioli, arriva fino alla casa di un orco, dove sono custodite grandi ricchezze di cui, rivelando una notevole astuzia e intraprendenza, riuscirà a impossessarsi. In scena due stravaganti vagabondi contastorie, sempre sospesi tra la ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti e la voglia inesauribile di giocare, tra continui, improvvisi e spassosi cambi di ruolo, musiche, canti, piccole magie e clownerie.

Sabato 6 aprile ore 20.30
Teatro dei Filodrammatici

Chiuderà l’edizione 2018/2019 un appuntamento serale, per il debutto della nuova produzione 2019 di Teatro Gioco Vita, “Il barone di Munchausen” dal testo di Rudolf Eric Raspe e dai disegni di Lele Luzzati, con Valeria Barreca, adattamento teatrale e regia di Tiziano Ferrari, scene di Nicoletta Garioni, musiche di Nicola Piovani, sagome di Federica Ferrari e Nicoletta Garioni (dai disegni di Lele Luzzati), costumi Tania Fedeli, luci Anna Adorno. “Le avventure del mitico Barone di Munchausen” sono ispirate alla vita di un militare tedesco realmente esistito, famoso per i suoi surreali racconti. Probabile che, discorrendo la sera con gli amici, si dilettasse a raccontare le proprie imprese esagerando, gonfiando e più spesso inventando di sana pianta. Ma c’è molto di più del banale fanfarone che racconta panzane inverosimili con la più assoluta serietà: il Barone ci presenta le sue incredibili storie per metterci in guardia contro il ridicolo che inevitabilmente ricade su chi racconta frottole. A 40 anni dalla prima edizione (“Il barone di Munchausen” è stato il primo spettacolo d’ombre di Teatro Gioco Vita), si vuole rendere omaggio al percorso fatto in questi anni attraverso le ombre con un unico intento: raccontare storie.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI
Abbonamenti e biglietti sono in vendita da venerdì 23 novembre, con le formule già collaudate: lo speciale carnet grazie al quale bambini e adulti possono assistere a quattro spettacoli a scelta della stagione, le riduzioni sul costo di abbonamenti e biglietti quando sono due o più i bambini appartenenti allo stesso nucleo familiare, gli sconti per i nonni e le nonne che accompagnano i nipoti a teatro. Riduzioni per gli iscritti all’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Castel San Giovanni, al Teatro Moderno "Un sogno così"

    • 21 dicembre 2018
    • Cinema Teatro Moderno
  • Teatro Filodrammatici, Enzo Vetrano e Stefano Randisi portano in scena “Totò e Vicé”

    • da domani
    • dal 12 al 14 dicembre 2018
    • Teatro Filodrammatici
  • Fiorenzuola, “Le disavventure di Pinocchio” al Teatro Verdi

    • Gratis
    • dal 22 al 23 dicembre 2018
    • Teatro Verdi

I più visti

  • Grazzano Visconti, Mercatini di Natale 2018

    • dal 17 novembre 2018 al 6 gennaio 2019
    • Borgo di Grazzano Visconti
  • A Piacenza Expo la Casa di Babbo Natale

    • dal 1 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019
    • Piacenza Expo - Quartiere Fieristico di Piacenza
  • Borgo Faxhall, Mercatino del Borgo

    • Gratis
    • 22 dicembre 2018
    • Borgo Faxhall
  • Rivalta, Capodanno 2019 in Castello

    • 31 dicembre 2018
    • Castello di Rivalta
Torna su
IlPiacenza è in caricamento