Festival di Teatro Antico di Veleia, già sold out lo spettacolo con Stefano Accorsi

Al via sabato 7 luglio alle 21.30. Ad Accorsi è affidata l’apertura del festival con la messinscena in assolo del più celebre poema epico del Rinascimento, l’Orlando Furioso dell’“italo Omero” Ariosto. Successo per la prima serata di “Veleia ragazzi”, la nuovissima sezione di teatro per bimbi e adolescenti

Stefano Accorsi. Nelle foto sotto alcuni momenti della prima serata di “Veleia ragazzi”

E’ già sold out da giorni l’attesissimo spettacolo con Stefano Accorsi che aprirà sabato 7 luglio alle 21.30 il Festival di Teatro Antico di Veleia. Per Accorsi è la prima volta a Veleia. L’amatissimo e bravissimo attore è reduce da una felicissima stagione di successi cinematografici che gli sono valsi lo scorso anno David di Donatello, Nastro d’Argento, Premio Gian Maria Volonté e Premio FICE come attore dell’anno.

Ad Accorsi è affidata l’apertura del festival e il recupero del senso profondo dell’epos omerico, fondamento della civiltà letteraria occidentale, con la messinscena, in assolo, in una versione speciale per Veleia, del più celebre poema epico del Rinascimento, l’Orlando Furioso dell’“italo Omero” Ariosto. Magistralmente diretto da Marco Baliani, Accorsi dà vita “con passo volatile e leggero” ad uno spettacolo inaspettato e piacevolissimo. Al termine dello spettacolo, il salumificio La Rocca di Castell’Arquato, l’azienda agricola Pier Luigi Magnelli, l'Associazione Viticoltori Val Chiavenna e Tollara Vini offriranno al pubblico una degustazione di vini e salumi piacentini.

Intanto si è conclusa con successo la prima serata di “Veleia ragazzi”, la nuovissima sezione di teatro per bimbi e adolescenti del Festival di Teatro Antico di Veleia diretto da Paola Pedrazzini (che ha presentato la serata d’apertura della rassegna insieme al sindaco del comune di Lugagnano, Jonathan Papamarenghi).

Nel foro romano bimbi (di età compresa tra i 4 e i 9 anni) concentratissimi e interattivi hanno infatti assistito allo spettacolo “Pescatori di stelle” del milanese Teatro del Buratto. Bravissimi i due attori, Dario De Falco e Cristina Liparoto, capaci di tenere alta l’attenzione dei più piccoli con il linguaggio gestuale, l’onomatopea, il mimo ma anche di avvincere i più grandi con le storie di Andromeda e Perseo, Narciso ed Eco, Fetonte. Perfetta la drammaturgia firmata da Renata Coluccini che concepisce il teatro ragazzi come un atto d’arte con una dimensione educativa.

Catapultati da due bizzarri “pescatori di stelle” in un tempo in cui Giove era il dio del cielo e Nettuno il dio del mare, i bambini sono entrati nella meraviglia di un tempo in cui il mare si rifletteva nel cielo e il cielo nel mare.
I pesci saltavano per sbaglio nel cielo... diventando stelle. Le stelle cadevano nel mare... per trasformarsi in stelle marine. Per questo c’erano i Pescatori di Stelle.
Il loro compito era quello di ripescare le stelle che si tuffavano in mare e rimetterle al loro posto nel cielo... Perché le stelle nel cielo raccontano storie e miti come quella di Perseo e del suo cavallo alato o quella del carro del sole…

A fine spettacolo i piccoli spettatori e i loro genitori entusiasti hanno riempito di applausi i due interpreti, disponibili poi a interagire con i bambini per rispondere alle loro più inattese domande. Molto gradito dai piccoli partecipanti anche il laboratorio pomeridiano “Astri nella notte etrusca” che ha visto i bimbi vestire i panni di un aruspice etrusco. Un ottimo inizio. Il prossimo appuntamento con il Teatro Ragazzi a Veleia è per il 14 luglio alle ore 21 con “Omero – Odissea” consigliata a bambini e adolescenti dai 9 anni in su (ingresso gratuito, ma prenotazione obbligatoria: veleia.teatroragazzi@gmail.com, tel. 340.6160854. Per informazioni www.veleiateatro.com (il sito del Festival dove si trovano anche informazioni sulle serate di teatro per adulti che inizierà sabato 7 luglio con Stefano Accorsi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • Cani venduti con falsi certificati sanitari, coppia a processo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento