Un  eccellente "Concerto d'Estate"; l’omaggio a Ferriere del Coro e Orchestra Vallongina

Un appuntamento estivo che sta assumendo i contorni della tradizione, grazie alla volontà del direttore e fondatore del Coro Vallongina, don Roberto Scotti (anche parroco di Rompeggio), che, in piena sintonia con l'ensamble corale e musicale e avvalendosi di alcune voci soliste, già da qualche anno propone nel territorio ferrierese appuntamenti di genere lirico molto seguiti. Così è stato per la piacevolissima serata nella chiesa parrocchiale di Ferriere, dove Maria Vittoria Gazzola ha introdotto con perizia e garbo, l'esecuzione dei più bei cori d'opera. E’ stata occasione per ascoltare dal vivo alcune tra le migliori composizioni del melodramma italiano, se si eccettua il brano di apertura: l'Ave Maria di Gomez in lingua spagnola.

Come ha dimostrato l'intensità degli applausi, il concerto del Coro e Orchestra Vallongina ha stupito e superato le aspettative del pubblico di villeggianti e locali, un pubblico che ha saputo cogliere l'eccezionalità dell'offerta culturale: la musica dei grandi teatri, delle grandi formazioni scesa, o meglio salita, verso località un po' trascurate dal mondo dello spettacolo.

Il repertorio era di quelli sontuosi, con una prima parte interamente presa dalle opere di Giuseppe Verdi: da Nabucco "Gli arredi festivi" e l'universale "Va pensiero"; da Il Trovatore "Vedi le fosche notturne spoglie"; da I due Foscari: la Barcarola "Tace il vento; da Macbeth "Patria Oppressa" e Inno alla vittoria"; da La Forza del Destino il "Coro della vestizione" e la famosissima e struggente "La Vergine degli Angeli". La seconda parte (ma non v'è stato intervallo) è stato un bouquet dei brani più famosi: dal Mosè di Rossini "Dal tuo stellato soglio";  da L'elisir d'amore di Donizetti "Una furtiva lagrima"; da Tosca di Puccini "Vissi d'arte, vissi d'amore" e Te Deum" e sempre dello stesso compositore, da Turandot "Nessun dorma". Infine da Cavalleria Rusticana di Mascagni "Regina Coeli. Momenti corali arricchiti dai contributi dei solisti Maria Giovanna Pattera (soprano), Luigi Rossetti e Federico Bonghi tenori, Fabio Bonelli basso e Ruben Ferrari baritono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il concerto è culminato nell'omaggio finale al pubblico con "Libiamo ne' lieti calici" da la Traviata di Verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento