Corso per diventare Barman: tutto quello che devi sapere

Ecco il percorso formativo per diventare un barman professionista

Per diventare barman professionista è necessario seguire un percorso formativo articolato, oltre, ovviamente, a pratica e allenamento.

Punto di partenza è la scuola superiore con la frequentazione di una scuola alberghiera seguendo l'indirizzo “servizi di sala e vendita”.

Seguono poi corsi di formazione professionale ad hoc. I corsi più conosciuti sono quelli dell’Associazione Italiana Barmen e Sostenitori (Aibes), dell’Associazione Italiana Bartender & Mixologist (Aibm), quelli organizzati dalla Federazione Italiana Barman (Fib) e quelli della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe). Inoltre anche Province e Regioni propongono corsi di formazione mirati a fornire nozioni di base e aggiornamenti sulle tecniche più all’avanguardia in questo settore.

Si parte dai corsi base dalla durata di circa 40 ore dal costo inferiore ai 1000 euro, a corsi specialistici come quello di “Miscelazione avanzata” di circa 20 ore, offerti ad un prezzo intorno ai 500 euro.

Per valutare un corso o una scuola è importante considerare la struttura, la sua storia, il profilo professionale dei docenti e i riconoscimenti ottenuti. Importante valutare anche il livello e la qualità dei prodotti (liquori e altro) che vengono utilizzati durante le lezioni. Inoltre i corsi devono comprendere sempre anche delle esercitazioni e un affiancamento a un barman di esperienza. Non devono mancare, infine, lezioni sulla gestione di un esercizio commerciale e sul mondo dell’imprenditoria in generale (coperture assicurative, obblighi igienico-sanitari, principi di contabilità e altro ancora).

Infine completa il percorso professionale di barman il superamento dell’esame di idoneità per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dallo styling al marketing, Tutor inaugura il primo corso piacentino per acconciatori professionali

  • Iscrizioni scuola dell’infanzia 2020/21: date e domanda

  • Università: in Italia nei prossimi anni mancheranno ingegneri, architetti, scienziati e statisti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento