Cucce per cani da esterno: i requisiti fondamentali

Qualche consiglio su come scegliere la sistemazione migliore e adatta al nostro amico a quattro zampe

Se il nostro cane è di taglia media o grande e ha la fortuna di vivere in una casa con giardino, è proprio lì che la cuccia del nostro amico a quattro zampe può trovare la collocazione migliore. Sono però diverse le caratteristiche da tenere presente per decidere la collocazione giusta ed il tipo di cuccia. E’ una scelta fondamentale ed un regalo che facciamo al nostro cane, forse il più importante per proteggerlo e farlo star bene.

Cos’è la cuccia per un cane

La cuccia è innanzitutto il posto dove riposare, non solo di notte, ma anche per più di 12 ore al giorno. Per il nostro cane deve essere un posto accogliente.

E' facile che nelle notti d'estate preferirà sdraiarsi davanti alla porta di casa e anche di giorno, se il posto risulterà per lui silenzioso  e piacevole.                                                                                                                   

E’ in inverno che la cuccia diventa più importante perché deve ripararlo dal freddo e dalle intemperie. In quei mesi dovrà essere il posto più accogliente e caldo per lui, dove trascorrerà molte ore. Ottimo se dall’interno potrà vedere la porta di casa perché il nostro cane è sempre lì, in attesa del suo padrone. 

L’altra importante considerazione è che la cuccia è casa sua, il posto tutto suo, la sua tana dove sentirsi protetto, nascosto e dove non deve essere disturbato. Il nostro cane non vede l’ora di stare con noi, per giocare, per fare una passeggiata o semplicemente per starci vicino mentre sistemiamo i fiori o leggiamo il giornale. Qualche  volta però ha bisogno di stare da solo, tranquillo nella sua cuccia. In questi casi non bisogna disturbarlo.   

Una regola importante è che nessuno deve mettere le mani e tanto meno entrare nella cuccia  se non per le pulizie. Ma anche in questo caso, il suo padrone prima lo chiamerà dall’esterno e solo quando lui è uscito provvederà alla pulizia della cuccia. E’ una regola importante che bisogna insegnare soprattutto ai bambini.

Caratteristiche della cuccia da esterno

La cuccia da esterno quindi deve essere robusta, costruita con un materiale caldo come ad esempio il legno, ben coibentata, rivestita con materiale isolante e deve essere sollevata da terra con dei piedini o anche dei semplici mattoni per non sentire l’umidità e il freddo del terreno. Deve essere collocata in un posto riparato e non esposto alla corrente, oltre a essere abbastanza pesante da non essere travolta dal vento. 

Le dimensioni giuste per la cuccia dipendono dalla taglia del nostro cane. Deve entrarci facilmente e all’interno deve potersi sdraiare ed anche stare in piedi in modo corretto, deve potersi anche muovere un po’ all’interno. Abbastanza grande, quindi, per fare tutto questo, ma non troppo grande per non disperdere troppo il calore. Deve starci anche una ciotola per l’acqua e qualche cuscino. 

Se la struttura è un po’ troppo grande possiamo rimediare aggiungendo qualche cuscino in più, un modo per affrontare il problema quando è ancora un cucciolo e deve ancora crescere.

La cuccia deve essere costruita in modo da permettere una pulizia accurata ma comoda e veloce. A questo fine, il tetto deve essere apribile ed è ottimo se il fondo è estraibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

  • Furgone centrato da un'auto travolge un ciclista e si schianta contro un muro: tre feriti

  • Con il tir sfonda il guard rail e precipita dal viadotto nel deposito Seta: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento