Delegazione piacentina del Pd all'iniziativa "Rifare l'Italia"

Una delegazione piacentina del Pd piacentino (i consiglieri comunali Giulia Piroli e Christian Fiazza, e Federico Sichel) ha partecipato all'iniziativa organizzata dalla rete "Rifare l'italia" tenutasi a Reggio Emilia: «Primarie siano opportunità di discussione»

i consiglieri comunali Giulia Piroli e Christian Fiazza, e Federico Sichel

Una delegazione piacentina del Pd piacentino (i consiglieri comunali Giulia Piroli e Christian Fiazza, e Federico Sichel) ha partecipato all'iniziativa organizzata dalla rete "Rifare l'italia" tenutasi a Reggio Emilia nella giornata di sabato 8 settembre. I giovani della generazione compresa tra i trenta e i quarant'anni hanno ragionato su come sia oggi essenziale partire dall'"agenda Bersani" che pone al centro il primato dell'economia reale con la ridistribuzione del reddito e il dialogo continuo con le forze economiche e sociali. E' necessaria una politica del cambiamento e del superamento dell'agenda Monti, intercettando le domande delle ragazze e dei ragazzi che non hanno prospettive perche' senza lavoro. Sul tema delle prossime primarie e' stato sottolineato come non debbano ridursi ad una contesa per la leadership, ma piuttosto a un luogo di discussione ed elaborazione posto che in un partito come il Pd le discussioni vanno fatte perché arricchiscono e servono per trovare una sintesi. Come ha detto Stefano Fassina, " il partito è comunità di persone non un'azienda di service che installa e gestisce i gazebo per le primarie, nel quale le persone si rispettano e si stimano". Sul tema del rinnovamento  è stato da più voci sottolineato come non sia un fine, ma un mezzo per costituire una nuova classe dirigente progressista adeguata e, come i partecipanti al progetto di cambiamento di "Rifare l'Italia", non chiedono posti in parlamento ma piuttosto di poter iniziare una battaglia sulle idee per rifare il paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Il virus circolava a Piacenza da tempo ma in tanti lo hanno superato senza accorgersene»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento