«L'allargamento della Ztl ha danneggiato i commercianti di Fiorenzuola»

Intervento di alcuni commercianti di Fiorenzuola contro il recente provvedimento: «Il risultato di questo allargamento della Ztl per il commercio è stato catastrofico, e in un periodo di pesante crisi come quella che stiamo già affrontando, non ha affatto aiutato»

Una foto scattata dai commercianti in centro a Fiorenzuola

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento di alcuni commerecianti della Valdarda circa il centro storico di Fiorenzuola.

«L'allargamento della ZTL in certe vie del centro fiorenzuolano (via XX Settembre, Liberazione, parte di Corso Garibaldi) aveva creato un malcontento nei commercianti che svolgono la loro attività in queste zone, espresso anche da una petizione con raccolta di firme al Comune che aveva preso questa decisione senza alcun preavviso. Il risultato di questo allargamento della ZTL per il commercio è stato catastrofico, e in un periodo di pesante crisi come quella che stiamo già affrontando, non ha affatto aiutato; al contrario, nonostante il bel tempo lasciasse presagire una leggera ripresa delle vendite. Il Comune nonostante le nostre lamentele e la petizione con più di 50 firme di commercianti, non ha mostrato nessun interesse e preso minimamente in considerazione questo malcontento. Nella serata di martedì scorso 28 agosto, in una riunione tenutasi all'Auditorium S. Giovanni da parte degli addetti ai lavori (vicesindaco/Assessore al commercio, Assessore alla viabilità più qualche commerciante) dove secondo un articolo su Libertà dovevano partecipare anche i responsabili delle Unioni dei Commercianti (assenti ingiustificati) e si doveva discutere delle manifestazioni/addobbi Natalizi, S. Fiorenzo e ZTL, non si è parlato d'altro se non del Natale. La ZTL non è stata nemmeno nominata. Intanto l'estate per il commercio fiorenzuolano ha subito un grave danno economico. Come mostrano le foto, nei sabati di Ztl sperimentale, abbiamo assistito ad una vera e propria desertificazione del centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Il virus circolava a Piacenza da tempo ma in tanti lo hanno superato senza accorgersene»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento