Aggressione agli agenti, Barbieri e Zandonella: «Episodio intollerabile»

L'intervento del sindaco e dell'assessore alla sicurezza dopo il grave episodio verificatosi nella serata di lunedì 10 giugno in via Marinai d’Italia

«Un atto di violenza e intimidazione intollerabile, di fronte al quale vogliamo ribadire la massima solidarietà nei confronti della donna vittima di aggressione e degli agenti di Polizia che, intervenuti sul posto per soccorrerla e assicurare alla giustizia il responsabile, sono stati oggetto di un attacco inqualificabile da parte dei presenti». Il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella, nel commentare il grave episodio verificatosi nella serata di lunedì 10 giugno in via Marinai d’Italia, in cui un poliziotto è rimasto ferito, condannano duramente «l’evidente mancanza di ogni fondamento di legalità e del senso del rispetto nei confronti delle Forze dell’ordine, cui va la nostra profonda riconoscenza per aver dimostrato, una volta ancora, il coraggio e la responsabilità con cui svolgono il proprio lavoro, senza esitare nel mettere a rischio la propria incolumità».

Il gruppo consiliare di Forza Italia – si legge in una nota redatta dai consiglieri Sergio Pecorara, Ivan Chiappa e Francesco Rabboni - «esprime costernazione sincera per i gravi episodi di violenza che si sono verificati nella serata del 10 giugno in via Marinai d'Italia». «Tali incresciosi avvenimenti hanno visto protagonista una donna ferita mentre svolgeva il proprio lavoro e le pattuglie di polizia accorse in suo aiuto dopo l'immotivata aggressione. Desideriamo ringraziare le Forze dell'Ordine che quotidianamente si trovano ad affrontare situazioni che mettono in grave pericolo la propria incolumità per mettere in sicurezza i cittadini. Condanniamo fermamente i cori di scherno gli applausi ironici di cui sono stati oggetto i poliziotti durante la loro straordinaria operazione. All'agente purtroppo ferito e a tutti i suoi colleghi va il nostro sentito grazie nella speranza che questi brutti avvenimenti non accadano più». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ma quale gigante buono? Quale raptus? Basta superficialità sui femminicidi»

  • La sorella di Elisa scrive a Massimo Sebastiani: «Piangi? Ormai sei il mio incubo»

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • «Salvini con il rosario in mano? A Cortemaggiore si è anche inginocchiato in chiesa, magari facessero tutti così»

  • «Lavoratrice instancabile e solare». Filoteea muore a 22 anni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento