Alcol e incidenti, «Più responsabilità da parte degli esercenti per evitare le stragi»

In Consiglio comunale l’eco del tragico schianto. Giardino (Misto): «Per pochi euro di alcolici cinque famiglie straziate». Piroli (Pd) chiede al Comune di rivedere la struttura dirigenziale di scuole e asili. Cappucciati (Lega): «Posti auto rubati al parcheggio della stazione». Trespidi (Liberi) contro le misure prese al corteo femminista

La seduta di Consiglio comunale dell'11 marzo

«Occorre un atto di responsabilità collettiva da parte di chi vende alcolici». Michele Giardino, consigliere del Gruppo Misto, ha Michele Giardino-4riportato in Consiglio comunale una riflessione sul tragico incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica in città: l’auto “impazzita” che ha causato quattro feriti gravi. «Non si può per pochi euro – ha espresso Giardino in aula - provocare lo strazio di cinque famiglie, i quattro feriti e quella del protagonista del gesto. Chi vende alcol deve assumersi la responsabilità di dire “no” ai minori e a chi appare già visibilmente alterato». Anche il collega di “Piacenza in Comune” Luigi Rabuffi ha espresso il suo sdegno per quanto successo, per poi portare la discussione su alcuni numeri riguardanti la Polizia Locale cittadina. «Gli oltre cento operatori più gli ausiliari del traffico – ha dichiarato l’esponente della sinistra - nel 2018 hanno elevato 73mila violazioni, quattromila in meno rispetto al 2017. La metà, ovvero 36mila, sono state accertate grazie alle telecamere degli accessi alla Ztl. È un dato molto alto, però più basso di un terzo rispetto all’anno precedente, quando furono registrate 48mila multe. Noi che percorriamo la città in bicicletta ci accorgiamo, che ad esempio, Corso Vittorio Emanuele è impercorribile, perché piena d’auto. Le auto per evitare le fioriere si buttano in mezzo e contromano fregandosene di pedoni e ciclisti». Rabuffi ha invitato ad utilizzare maggiormente in futuro gli ausiliari del traffico, in modo da sgravare gli agenti e utilizzarli per gli interventi più importanti come gli incidenti stradali.

PIROLI (PD): «PREOCCUPATA PER LA GESTIONE DELLE POLITICHE SCOLASTICHE»

Un altro caso di cronaca è “entrato” nel dibattito del Consiglio comunale: la fuga di due bambini dai cancelli dell’asilo “Girotondo” alla Giulia Piroli-23Farnesiana, vicenda fortunatamente terminata senza conseguenze per i piccoli, ma con l'iscrizione del registro degli indagati delle maestre per "abbandono di minore". «Ci sembrava un atto di sciacallaggio – è intervenuta Giulia Piroli (Pd) - intervenire su questo caso. La magistratura farà il suo lavoro, però volevamo sottolineare che è stata soppressa la figura dirigenziale ad hoc sugli asili, nella riorganizzazione dirigenziale del Comune. Anche i sindacati hanno lamentato questa mancanza di progettualità, chiediamo che venga rivista la situazione. A luglio verrà inoltre pensionata la responsabile dei servizi socio-educativi scolastici, spero che l’Amministrazione ci pensi bene. Oltre al bando per il capo di gabinetto pensiamo anche a questo». «Dirigente o non dirigente – ha risposto alla consigliera dem il sindaco Patrizia Barbieri - questa non è una situazione che dipende dal punto di vista organizzativo del Comune di Piacenza. Stiamo comunque facendo le nostre riflessioni su un settore strategico».

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ma la responsabilità penale personale non esiste più? Abbiamo una persona che si è 'calata' l'impossibile mettendosi poi alla guida per andare come un pazzo; altre tre persone molto probabilmente al corrente dello stato di alterazione dell'amico che sono salite in auto con lui e la colpa (anche se solo in parte) sarebbe degli esercenti???

  • Credo che Michele Giardino abbia avuto il coraggio di dire quello che tutti fanno finta di non sapere, assurdo che si vendono alcolici ovunque anche nei bazar o nei take-away multi etnici, sono coperture per vendere alcolici a tutte le ore ed a chiunque. Nei locali poi è indegno il comportamento dei gestori che consentono la somministrazione di alcolici a persone e gruppi già visibilmente alterati, al pari delle altre droghe l'alcol dev'essere regolamentato più severamente mentre in nome del business si spaccia in ogni forma e situazione.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cercò di uccidere la moglie e il figlio, assolto: non è in grado di intendere e di volere

  • Cronaca

    Immigrati fantasma per le aziende agricole, una condanna

  • Incidenti stradali

    Scontro sul Bagnolo, un'auto finisce sopra l'altra

  • Cronaca

    Il pm e la difesa: non voleva uccidere. Ma per i giudici è tentato omicidio: condannato a 7 anni

I più letti della settimana

  • Blitz nei campi nomadi all'alba, decine di arresti

  • Tir si ribalta e prende fuoco in A21, autostrada chiusa

  • «Russomando era tra chi contestava l’iniziativa contro l'erba della morte»

  • "Decolla" sullo spartitraffico e poi si schianta contro quattro auto in sosta, traffico in tilt

  • Schianto all'incrocio, auto si ribalta. Una donna all'ospedale

  • Spaccata all'ottica Salmoiraghi&Viganò, nel bottino quasi 100mila euro di occhiali

Torna su
IlPiacenza è in caricamento