Alta Val Tidone, i cittadini autocelebrano il 25 aprile senza autorità

«Il sindaco Franco Albertini non ha indetto celebrazioni per il 25 aprile? In tutta risposta lo organizzano i cittadini». Così Lino Anelli, che si fa portavoce dell’iniziativa di un gruppo di cittadini del comune di Alta Val Tidone, che non ha preso bene la decisione di non ricordare la Liberazione. Circa 80 persone hanno ricordato il contributo di questa valle alla Resistenza, ricordando i nomi dei caduti (civili e combattenti) ed il loro sacrificio che ha portato alla sconfitta del fascismo ad alla libertà. La medesima iniziativa è stata proposta dal consigliere comunale di Fiorenzuola Nando Mainardi, che nella giornata di ieri è stato in tutti i comuni del Piacentino che non hanno previsto iniziative per ricordare il 25 aprile: Ziano, San Pietro in Cerro, Ferriere. 

Potrebbe interessarti

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

  • Ricetta della sangria, consigli per un aperitivo estivo

I più letti della settimana

  • Arrestata per omicidio a Ravenna, a Piacenza era già finita nei guai per stalking e resistenza

  • Migliaia di rotoballe divorate dalle fiamme nella notte, nel rogo muoiono anche alcuni bovini

  • Ferragosto e dintorni: come trascorrerlo a Piacenza e in provincia

  • Omicidio in piadineria a Ravenna, la coppia è di Travo

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Travolto in bici da un furgone, grave un bambino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento