menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Zanetti (Idv): «Noi favorevoli all'abolizione di tutte le province»

"Marcare ancora una volta la nostra posizione in favore dell'abolizione di tutte le Province". Secondo Athos Zanetti, Coordinatore cittadino Idv, questo è il senso del sit-in avvenuto in Provincia

Un momento del sit-in in Provincia

“Marcare ancora una volta la nostra posizione in favore dell’abolizione di tutte le Province”. Secondo Athos Zanetti, Coordinatore cittadino di Italia dei Valori Piacenza, questo è il senso del sit-in avvenuto ieri presso la sede della Provincia di Piacenza.

“Distinguersi da chi in maniera miope e campanilista si ostina a voler sostenere un Ente il cui compito è distribuire poltrone e prebende”. Non usa mezzi termini Zanetti, fortemente convinto insieme al suo partito che l’Istituzione Provincia abbia fatto il suo tempo. “Insieme al mio partito abbiamo raccolto migliaia di firme in tutta Italia – continua Zanetti – la nostra posizione e quella di coloro che hanno sottoscritto la nostra proposta di legge non lascia spazio ad equivoci, le Province devono essere abolite”.

E’ incisivo Zanetti nelle sue motivazioni, in cui chiarisce che l’identità piacentina non è in discussione. “La nostra identità è scritta nella nostra storia, forte di centinaia di anni, ogni motivazione a sostegno della salvezza dell’ente è pretestuosa.” Conclude Zanetti – “siamo disposti a prendere parte al passaggio di consegne, mettendo al primo posto la corretta gestione dello smantellamento dell’ente, i lavoratori come interesse primario, poi la consegna delle deleghe dando maggior potere amministrativo ai Comuni. In periodo di magra dobbiamo prendere atto che l’ottimizzazione delle risorse viene prima di tutto, nell’esclusivo interesse dei cittadini piacentini.”

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Incidenti stradali

      Incastrato nel furgone dopo il tamponamento, grave un uomo

    • Cronaca

      Entrano di notte e lavorano indisturbati per ore: fallisce colpo al Mercatone

    • Fiorenzuola

      Rissa a colpi di roncola e forca durante l'ora di italiano: sette profughi denunciati

    • Cronaca

      Rissa a colpi di chiave inglese nel parcheggio alla Galleana, due feriti all'ospedale

    Torna su